Chi non ha mai provato ormai, almeno una volta, ad incontrare una persona nuova in modo virtuale, partendo da un messaggio arrivato per sbaglio sul cellulare o dal commento ad un post su Facebook messo da uno che non si conosce.

E’ capitato a quasi tutti ormai. Ti arriva un messaggio che lì per lì ti sorprende: “Ciao, scusa per ieri sera, ma ero troppo arrabbiato….” Vedi che appare un numero e non un nome della tua rubrica. Li per lì ti sorprendi, esplori un po’ i tuoi contatti e alla fine capisci che il mittente ha sbagliato. Ci pensi un attimo, vuoi essere gentile e gli rispondi per avvertirlo. Quel giorno sei di buon umore ed usi un tono carino, quasi confidenziale: “Ciao, non so di cosa eri arrabbiato, ma probabilmente hai sbagliato numero, io ieri sera ero a casa mia a studiare…” E invii. Dopo cinque minuti arrivano le sue scuse, lui ha visto il tuo tono carino e rilancia:“Oh scusa, è vero, ho proprio sbagliato numero…Comunque piacere, io sono Carlo” Vedendo questa apertura della “firma”, la tua curiosità aumenta, scatta magari il classico sogno dell’incontro casuale voluto dal destino e ti lasci andare anche tu, rispondi ancora:“Piacere io sono Manuela, ma di cosa eri così arrabbiato ieri sera?”  E qui è già andata, lo scambio di messaggi va avanti e l’incontro è cominciato.

Oppure un giorno su Fb vedi su un link che hai messo due ore prima il commento di una persona che non conosci. Lui ha visto il tuo link perché è un amico di una tua amica e il suo commento è simpatico. Guardi di sfuggita la foto piccola che è accanto al post e, a occhio, vedi che non è niente male. Allora rispondi, anche tu simpaticamente, al suo commento; e lui, dopo qualche, ora rilancia: scrive un commento più lungo in cui si mostra di più, si “mette in luce” ai tuoi occhi. A quel punto cosa fai? E’ ovvio: clicchi su quella foto piccola e vai a vedere il suo profilo (ora si chiama diario), e quella foto diventa grande, e tu vedi che questo è proprio un tipo interessante. Ti fa piacere e vai a vedere le altre foto, i suoi post, i suoi preferiti, gli amici e cominci ad intrigarti. Da allora aspetterai i suoi post e gli risponderai… E anche qui, appunto, l’incontro sarà già iniziato…

Così nascono gli incontri virtuali, che spesso si trasformano in amicizie, in avventure, in veri e propri amori o, addirittura, in matrimoni. Conosco una ragazza giapponese, di nome Rioko, che su Fb ha incontrato per caso un ragazzo italiano appassionato di judo. Hanno comunicato virtualmente per un paio di mesi e poi si sono incontrati. Si sono messi insieme e alla fine si sono sposati. Oggi hanno un carinissimo giapponesino di nome Kotaro, che si potrebbe davvero definire un “figlio di Facebook”.

Prima della diffusione del cellulare, dei computer o dei tablets queste cose non esistevano, c’erano gli incontri normali, dal vivo, e basta. Ma da allora c’è questa nuova possibilità, che apre nuovi orizzonti e a volte rende più facile e più frequente l’incontro del cuore.

Si parte da un messaggino e a poco a poco, gradino dopo gradino, si arriva alla storia, all’innamoramento, al fidanzamento. Oppure no, ci si ferma all’avventura, o non si esce neanche dal virtuale. C’è gente che ha trascinato per anni un contatto virtuale, senza avere il coraggio o la voglia di trasformarlo in contatto reale.

In genere le tappe classiche di un incontro virtuale sono queste:

  1. Il primo contatto con un messaggio o un post, che, come dicevo all’inizio, spesso avviene per caso…
  2. L’inizio dello scambio attraverso la parola scritta: sms, o botta e risposta su Fb, sul diario o sull’home. Questa è la fase decisiva e più interessante. E’ qui che si può catturare l’attenzione o l’interesse dell’altro. Ed è anche la fase in cui è possibile essere più creativi, più gentilmente provocatori. Lui non sa bene chi sei e tu puoi “recitare” un po’, mostrarti più interessante e più creativa di quello che sei abitualmente  con le persone che già sanno tutto di te. In questo primissimo contatto devi calcolare bene le parole scritte però, non fare errori di ortografia o di sintassi, scegliere bene i link, cominciare a capire i gusti e le idee di chi “c’è di là”. In un certo senso ciò che avviene in questa fase rappresenta la base di quello che sarà poi il vero incontro. Se ti muovi bene in questa fase, sei già un pezzo avanti e puoi già far scattare la fascinazione….
  3. Il passaggio al messaggio privato, se tutto è cominciato su Fb, o lo scambio delle mail se tutto è cominciato dal cellulare.
    Qui la cosa si fa più intensa. Invece che brevi messaggi si cominciano a scrivere delle vere e proprie lettere. E’ ancora più importante, dunque, saper scrivere abbastanza bene, in modo carino, senza errori o esagerazioni grafiche (troppi punti esclamativi e troppi wow, oppure troppe emoticon o troppe faccine…).
    In questa fase poi bisogna cominciare ad aprirsi a far vedere chi siamo e bisogna studiare bene quale parte di noi mostrare e quale eclissare leggermente o addirittura nascondere. Bisogna mantenere una parte di mistero su di sé (che fa sempre bene) e nello stesso tempo dire qualcosa di più profondo, di confidenziale. Soprattutto però, non bisogna essere invadenti con l’altro. Se lui non vuole scoprirsi troppo, non bisogna insistere con le domande (cosa fai, come sei, sei fidanzato, quante donne hai avuto etc…) Restare sul vago, trovare un giusto equilibrio tra il conoscersi e il restare leggermente distanti. E’ anche questo il bello dell’incontro virtuale: c’è sempre un po’ di mistero, che si svela a poco a poco, man mano che l’incontro va avanti.
  4. A questo punto le strade si biforcano:
    • Se il contatto è avvenuto con il cellulare, ancora non si è vista neanche una foto del “nuovo amico”, per cui il contatto finora è stato veramente e totalmente virtuale. Si sta facendo conoscenza, insomma, con una persona di cui non si sa come è fatta, che faccia ha, che occhi, che bocca… E poi come si veste, come si pettina, come si presenta agli altri… E ora arriva il primo grande salto: o lo scambio di fotografie (e qui l’emozione tocca un grande picco; dopo che per settimane abbiamo solo immaginato come “lui” può essere, finalmente si vede com’è…è come una scossa e può già essere traumatico, sia in senso positivo che in senso negativo) o la telefonata, in cui si sente la sua voce senza ancora aver visto com’è fisicamente (anche questa una grande emozione! La voce è un fattore di attrazione o di rifiuto molto importante, e poi svela molto di una persona, per cui anche passare dalla lingua scritta a quella parlata può essere molto emozionante… e sorprendente). Insomma, questo è in ogni modo il momento di un grande salto nel vuoto, e a questo punto – lo capite bene – il contatto può avere svolte improvvise, sia bellissime che imbarazzanti e deludenti. Per questo molti hanno paura di compierlo, questo salto, e indugiano a lungo (anche mesi) nella fase precedente.
    • Se invece il primo contatto è avvenuto su Fb, dove le foto si vedono subito, a questo punto si sa già più o meno che faccia e che corpo ha il nostro interlocutore. Quindi il salto è un altro, il salto consiste nello scambio del numero di cellulare. Per cui il contatto diventa continuo e non ha bisogno, nel caso, della connessione o del computer. Questo salto rende il rapporto più intimo e confidenziale. E’ come dire: “Ora siamo sempre insieme…Posso trovarti e sentirti in qualsiasi momento…”  E poi, fondamentale, questa mossa prevede la possibilità di chiamarsi, di sentirsi al telefono e quindi, finalmente, di sentire la voce del nostro “amico”. E sentire la voce, come dicevo sopra, rappresenta un vero salto di qualità…

E la cosa va avanti, ragazze, a poco a poco… Io mi fermo qui, perché a questo punto gli incontri virtuali possono prendere direzioni diversissime e impreviste. E ogni rapporto è particolare, è unico, per cui non si può fare un’unica previsione… E poi potete immaginarvelo cosa succede dopo, quando due si sentono, quando si vedono…e quando, se succede, si toccano…

libro harmony amore virtualeDi queste cose parla l’e-book del nostro sito, che s’intitola L’AMORE AL TEMPO DEL CELLULARE. E’ una trilogia: Tre racconti in cui si narrano tre storie d’amore nate e “cresciute” attraverso l’uso del cellulare e dei messaggi. Lì troverete altri spunti, altre analisi e altri consigli…

Arrivederci alla prossima puntata dunque… E attente al prossimo sms che vi arriva per caso, potrebbe essere l’inizio di una bellissima avventura….

Scopri L’ebook “l’amore al tempo del cellulare”

 

 

 

Summary
Review Date
Reviewed Item
L'amore al tempo del cellulare
Author Rating
51star1star1star1star1star
Condividi
Articolo precedenteSognando L’ex – Le Emozioni Passate
Prossimo articoloCosa è il PNC – il Principio del Nessun Contatto come strategia di riconquista e di volo
Armonia ama l’amore e ha un'azione trascinante sugli altri grazie al suo innato ottimismo e all'atteggiamento fiducioso che ha verso la vita e verso gli uomini. Seguimi e ti coinvolgerò nell’euforia della mia positività. Darai così una svolta alla tua esistenza e ti sentirai in perfetta armonia con l’universo dell’altro sesso. Sarai una amante equilibrata e allo stesso tempo sfrenata! Armonia non sopporta la donna insicura, diffidente e che si piange addosso. Voglio salvarvi da questo vortice di negatività dove vi siete rifuggiate per paura di soffrire. Vivere è sperimentare quindi non restate immobili a meditare sul senso della vita. Vivete la vita amandola e tutto sarà più facile. La mia frase: l'amore non si vanta, non si comporta in modo sconveniente e non cerca il proprio interesse, ma gioisce con la verità: tutto crede, tutto sopporta, tutto spera!

16 Commenti

  1. Ho conosciuto un ragazzo su una chat. Ci siamo subito mandati le foto e ci siamo piaciuti. Mi ha chiesto il mio numero di cellulare, e ci siamo iniziati a mandare una serie di messaggi. Io lo vorrei incontrare, ma non so come dirglielo. Vorrei tanto che fosse lui a chiedermelo. Cosa devo fare secondo te?

    • Cara Ludovica se non è moltissimo che siete in contatto, devi avere pazienza. Il momento dell’incontro “faccia a faccia” deve venire da sé, senza forzature. Forse lui è un po’ timido e magari ha paura di mostrarsi “dal vivo”; o forse non vuole dare l’idea di quello che usa il cellulare per “acchiappare”. Ti consiglio quindi di aspettare ancora un po’. Magari cerca di sentirlo per telefono. Come spiego nell’articolo, già sentirsi a voce rappresenta un grande salto nell’evoluzione del rapporto e vedrai che dopo qualche telefonata lui si scioglierà e si lancerà nella richiesta dell’incontro. Inoltre, sentire le vostre voci vi servirà per capire meglio chi siete e per rafforzare il vostro feeling.
      Non ti preoccupare quindi e non avere fretta, in questo tipo di rapporti più tempo dura il contatto virtuale e più emozionante e coinvolgente diventa l’incontro di persona.

  2. Cara Armonia, bellissimo l’articolo, ma vorrei un consiglio da te.
    La scorsa settimana in preda alla curiosità, sono entrata in una chat
    ed ho conosciuto un ragazzo. Ci siamo scambiati poche parole e subito
    dopo i contatti msn.
    Io esco da una una storia molto complicata, in cui mi sentivo
    talmente coinvolta e innamorata che non pensavo di trovare un altro
    con cui stare bene. Sono rimasta colpita dal modo in cui riesco a
    parlare ossia a scrivere con questo ragazzo conosciuto in chat. Non
    credevo potesse succedere. Mi sento così a mio agio con lui. Sembra
    molto maturo.
    Ci siamo anche scambiati i numeri di cellulare, mi tiene compagnia
    durante il giorno con degli sms che mi fanno tanto piacere.
    Lui già mi ha chiesto di incontrarci nel fine settimana ed io sono
    molto tentata!
    Non l’ho mai fatto di conoscere un ragazzo così in modo virtuale.
    Che dici secondo te è affrettato gia conoscerci? Cosa mi consigli di fare?

    • Cara Donny, la prima volta che succede, una quasi non ci crede che sia possibile “sentire” una persona solo attraverso le parole scritte, ed è proprio questo quello che ti fa stupire ed emozionare negli incontri virtuali.
      Stai sicura che se il primo contatto che è fatto solo di parole è andato bene, se con lui hai provato sintonia mentale, vuol dire che è una persona con cui puoi legare.
      Magari all’inizio prendila come un’amicizia, vedi come ti senti con lui quando lo vedi e poi, se la cosa ti piace, lasciati andare.
      Per quanto riguarda la tua domanda sul fatto se è troppo presto vederlo ora, dipende.
      Se pensi che lui non si offenda del tuo rinvio, io ti consiglio di aspettare un po’ di tempo. Fai crescere il vostro feeling a livello mentale, così poi sarà più emozionante e meno imbarazzante incontrarvi.
      Se invece pensi che lui prenda il tuo rinvio come un rifiuto, rischia pure e vedilo. Tienimi aggiornata.

  3. Ho 21 anni,e al momento mi sento in una crisi profonda. Diversi anni fa ho conosciuto un ragazzo via chat che ha 22 anni che vive in un’altra citta. Io ho cercato di interrompere ogni rapporto, ma le cose sono andate in modo diverso. Ci conosciamo via chat da parecchi anni, siamo praticamente cresciuti insieme. E’ un rapporto bellissimo, si parla di tutto, e mi sento libera completamente, anche se sembra assurdo. Ora penso che sia arrivato il momento di conoscerlo e ho paura di restare delusa. Cosa devo fare?

    • Cara Lara che bello che vi conoscete via chat da parecchi anni ! Questo è davvero insolito. In genere il puro rapporto virtuale, fatto solo di messaggi e di chat, dura al massimo alcuni mesi, poi la curiosità, soprattutto se c’è feeling mentale, diventa irresistibile e si ha una gran voglia di incontrarsi. Comunque, se nel tuo caso è andata così, la cosa è ancora più poetica e romantica. Il fatto poi che tu dica che siete addirittura cresciuti insieme rende il vostro legame ancora piu speciale. Veramente una storia da romanzo!
      In merito alla tua domanda, certo vederlo ora può essere un rischio. Lui ormai è senz’altro una “presenza importante nella tua anima” e se per caso tu dovessi restare delusa dal suo aspetto, sarebbe molto dura doverci rinunciare. Quindi, sono sicura che anche se lui non ti piacesse fisicamente, lo accetteresti e andresti oltre l’apparenza e l’estetica. Certo, se non ci fosse attrazione fisica, potresti limitare il rapporto ad una amicizia affettuosa, senza spingerti oltre. A volte però, in questi casi, l’attrazione mentale può essere anche più forte dell’attrazione fisica.
      Io dico che in ogni caso è meglio preparare bene un incontro del genere. Scambiarsi prima delle foto magari, per arrivare senza sorprese eccessive al “momento fatale”. Oppure sentirsi per telefono. Arrivare insomma piano piano all’incontro dal vivo, che crea sempre un’emozione molto grande.

  4. ciao, io vivo una storia a distanza da quasi sei mesi, e anche se non ci siamo visti ancora dal vivo ma solo in foto e in cam, è come se stiamo insieme realmente.
    ora ti vorrei chiedere una cosa: tra un paio di mesi ci vedremo dal vivo, e parlando di questo momento con lui, è venuto fuori il discorso dell’intimità: si dice sempre che non bisogna dormire con un ragazzo la prima volta che si esce insieme, e io sono daccordo, ma nel nostro caso, vale la stessa regola? noi, anche se non ci siamo mai incontrati, è come se ci fossimo visti gia molte volte, perchè passiamo le ore tre volte al giorno in cam a parlare di tutto, e quindi ci conosciamo molto bene, ci sembra di frequentarci realmente. Secondo te, quando ci incontreremo, dovremo fare come se è la prima volta che usciamo? come ti ho detto, io mi sento come se uscissi davvero con lui da sei mesi!
    addirittura, prima dei nostri appuntamenti in chat, mi cambio, mi trucco, mi vesto come se fosse un vero appuntamento fuori. a volte mangiamo in cam ..
    Cosa mi consigli? a me sembra strano, dopo tanto tempo, pensare di comportarmi in modo distaccato quando ci vederemo, solo perchè sarà il primo appuntamento ” vero”
    cosa ne pensi? grazieeee^^

    • Lory hai ragione, quando scatta l’intesa nell’incontro virtuale, a volte ci si conosce meglio e di più che negli incontri reali. Per cui, quando poi ci si incontra “dal vivo”, è davvero come se ci si conoscesse già.
      Comunque, vedrai che vedersi dal vivo dopo il feeling virtuale provoca un’emozione fortissima, proprio perché è strano “vedere per la prima volta” una persona che si conosce di già.
      Vedrai anche che tutto verrà da sé. Se vi piacerete anche dal vivo, starete insieme senza chiedervi niente e probabilmente sarà molto, molto bello.
      Non ti porre il problema quindi, vai pronta a tutto e se ti va, amalo subito, i preliminari amorosi e il corteggiamento sono già avvenuti in modo virtuale.
      Visto poi che il rapporto è a distanza e che non avrete molte altre occasioni, cerca di vivere al meglio i momenti con lui.

  5. Ciao Armonia,
    da 2 mesi sto conoscendo, in modo virtuale, un ragazzo di un’altra regione.All’inizio ci scrivevamo molte mail e,tramite queste,abbiamo conosciuto molto l’una dell’altra..dopo un po’ ha iniziato a telefonarmi e ci siamo fatti reciproche confidenze.Io gli sono piaciuta in foto invece io non ho ancora una sua foto.Con il passare del tempo,ci siamo accorti di provare amore a vicenda ed era tutto così bello fino a quando io gli ho chiesto di limitare le tel solo alla sera, l’ho ferito dicendogli che pensava solo a determinate cose, gli ho dato del bugiardo(perché promette sempre di farsi la foto ma nn lo fa mai) e che mi sta prendendo in giro.Da una settimana mi ha detto ke nn posso forzarlo a dirmi cose dolci perché è risentito nei miei confronti.Al mattino mi manda sempre l’sms del buongiorno e alla sera mi chiama ma poi se durante la giornata io nn mando sms lui nn si fa sentire ma se io nn lo faccio mi chiede se c’è qualcosa che non va.Premetto che lui esce da una storia bruttissima di 3 anni..la ex lo comandava in tutto e l’ha tradito.Ora é passato un anno da quando é finita ma, da come mi ha detto, ogni tanto ha paura di soffrire ancora e si porta dentro questi strascichi.A casa i suoi non stanno molto bene e quindi non é molto sereno ed ha sempre un sacco di cose da fare..Mi ha detto se voglio aspettarlo..gli ho detto di si..ma ho paura di soffrire.Non so come mi devo comportare.

    • Stella prima di tutto aspetta a buttarti prima di vedere come è fatto. Se non ti ha ancora mostrato la foto, vuol dire che forse c’è qualche problemino: o è veramente bruttino o, magari, ti ha mentito sull’età… Quindi ripeto: prima di lasciarti andare con lui cerca di capire com’è fisicamente. Non facendolo, rischi di rimanerci troppo male, se poi lo vedi ed è completamente diverso da come te lo sei immaginato.
      Quando avrai chiarito questo fatto, deciderai se buttarti o no nella storia con lui. Per ora quindi: prudenza.

  6. Ciao Armonia,
    io mi sto innamorando davvero del ragazzo del quale ti ho parlato. Vorrei tanto incontrarlo di persona ma lui mi ha detto ke ora non può per problemi familiari e poi perché non se la sente molto per ora e, visto ke e’ ancora risentito nei miei confronti, non si comporterebbe con me in modo amorevole. A fine mese faranno 3 mesi ke ci sentiamo. Lui mi dice di non forzarlo..ha delle perplessità su di me.. Cosa dovrei fare? Fino a quanto posso aspettare di incontrarlo? Ad oggi le cose stanno andando un po’ meglio nel senso ke ha ripreso a scherzare un po’ anke se, quando gli dico qualke doppio senso, dice ke e’ inutile perché su quel piano si e’ quasi completamente chiuso invece prima era molto affettuoso, caloroso e amorevole..Non so ke fare..sto impazzendo..Lui abita a 3 ore di macchina da me

  7. ciao Armonia,hai proprio ragione tu,sul mio amore virtuale: i preliminari amorosi e il corteggiamento sono già avvenuti in modo virtuale. Io adesso mi sento pronta ad amarlo, e sono vicina alla data in cui lo vedrò,ma lui,parlando. adesso dice spesso che è meglio fare le cose molto lentamente, e che non vuole fare niente che potrebbe imbarazzarmi ( forse lo dice perchè sa che io nn ho esperienza). Io sono contenta che ragioni in questo modo,ma un po mi domando: è solo saggezza, o cè anche un po’di paura da parte sua? e paura di cosa? lui dice solo che bisogna fare certe cose prendendola con calma, senza avere fretta. Lui dimostra sempre di tenere a me,si vede molto. Prima di me, ha avuto solo due storie brevi.
    Cara Armonia,come la vedi sta cosa che voglia andare piano? è buon segno? io sono daccordo,però, data la distanza,ci vediamo poco, e quindi, da qui alla prossima volta, potrebbero passare anche parecchi mesi. Cosa ne pensi? è serio, da parte sua,che non abbia fretta di concludere,vero?
    spero tanto di leggere la tua risposta, e ti ringrazio moltissimo

  8. Ciao Armonia! Dopo un po tempo sono tornata a scriverti 😉 é proprio vero che il tempo cura le ferite, la fine di una storia e l’amore non corrisposto, ma ora senza che me lo aspettassi ( da parte mia) c’è stato un mezzo colpo di fulmine, ti racconto.

    A capodanno mio cugino ha portato in vacanza (nel mio paese) 2 suoi amici, con uno dei quali c’è stato fin dalle prime ore un feeling particolare, pur non conoscendoci ci siamo messi subito a ridere, scherzare e giocare l’uno con l’altra. A mio parere in questi 5 giorni c’è stato un interesse reciproco. Credevo che tutto sarebbe svanito con la fine delle vacanze, lui per me é stato un po come un colpo di fulmine, ma razionalmente parlando pensavo di lasciar passare il tempo fino a che non me ne sarebbe più “importato nulla” visto che ci sono 350km a dividerci e quel che voglio ora sarebbe una relazione seria ( o quanto meno provare ad averla) quindi scoraggiata dalla distanza pensavo di lasciar perdere. Solo che, 2 giorni dopo il suo rientro a casa, mi scrive! Io ovviamente contentissima l’ho visto come un nuovo segnale del suo interessamento ci siamo scambiati qualche messaggio sul più e sul meno un paio d’ore la sera e poi la mattina dopo ha risposto al mio ultimo messaggio. Solo che tra i messaggi della sera prima e quelli del giorno dopo ( non sono stati molti perché entrambi rispondevamo quando potevamo) c’era una netta differenza, mi é sembrato poco interessato tant’è che alla domanda “cosa hai fatto oggi?” Ha risposto senza poi chiedere altrettanto e fu così che lasciai morire la conversazione. ( mi sarei sentita frustata a continuare solo grazie ad un eventuale 3º grado) quindi mi chiedo é possibile che fosse stata solo una mia ( e anche di altri ) impressione che ci fosse feeling? Oppure può essere cambiato così tutto in una dormita? È il caso che mi faccia sentire io più avanti nel caso lui non lo confaccia in questi giorni? ( per il momento ne é passato solo uno quindi non é realmente preoccupante la cosa, fa strano solo il cambio di atteggiamento) se si dopo quanto tempo?
    Spero tanto in una tua risposta
    Grazie :-*

    • Ciao Luly assolutamente aspettare! Se richiama in qualche modo vuol dire che lui c’è, se non si fa vivo, vuol dire che è finita. Devi essere decisa. Non sarà la dormita che lo ha fatto cambiare, ma qualcos’altro semmai, chi lo sa… Nell’amore ci sono momenti di mistero e non bisogna star molto su ad arrovellarsi. Tieniti in sottofondo l’attesa per un suo segnale e nel frattempo pensa ad altro, guardati intorno e continua la tua vita… Se siete amici su Fb fatti vedere “in vita” con qualche post, in cui lui però non c’entra niente… Oppure, se ci tieni come persona e non stai male per i suoi cambiamenti di umore, prova a costruire un amicizia con lui, un rapporto più tranquillo i cui non ci si sta a chiedere su ogni gesto il perché e il per come… Coraggio il mondo è pieno di ragazzi interessanti, pensa te stessa e pensa che se ti perde è peggio per lui…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here