“Chi non ha sognato mai il grande amore?”

Questa è la domanda che pone Edoardo Bennato in questa sua canzone, che non è famosissima, ma è comunque molto carina e spiritosa. E questa è la domanda che vi pongo io oggi, ragazze. Una domanda retorica forse, perché in fondo si sa che tutti almeno qualche volta hanno sognato di trovare “il grande amore”.

Molti dicono che questo è un sogno soprattutto delle donne, che i maschi sono più realisti, meno sognatori, e più che il grande amore vogliono un amore normale, che soddisfi le loro esigenze erotiche e familiari. Questo secondo me non è vero. Anche i maschi infatti, almeno da ragazzi, quando vengono in contatto per la prima volta con l’altro sesso, sognano di vivere un grande amore, di incontrare la famosa “donna della loro vita”, la donna perfetta.

Certo, poi, da adulti, cominciano a fare discorsi più terra-terra, dicono di cercare solo il sesso e parlano delle donne con un certo distacco o addirittura con disprezzo. Ma quando incontrano una donna che li coinvolge davvero, che li “conquista”, che li fa impazzire, quel sogno risorge dal loro inconscio e magari perdono la testa.

Noi donne invece non subiamo certo questo meccanismo di disincanto con l’età. Anzi, continuiamo a sognare il grande amore anche a trenta-quarant’anni e in molti casi, se ancora non l’abbiamo trovato, anche a cinquanta-sessanta. Siamo addirittura ingenue, quasi infantili, e quando nella nostra vita arriva un uomo appena interessante, anche se siamo in età “avanzata”, tendiamo a dire subito: “Eccolo, finalmente è arrivato il principe azzurro!”

Tendiamo addirittura ad illuderci, insomma, e a vedere quell’uomo più affascinante di quello che è, pur di tornare a sperare che finalmente “il principe” sia arrivato. Meglio tardi che mai, insomma.

Ma al di là dei sogni e delle aspettative, è possibile oggi trovare realmente un grande amore? E’ un desiderio realizzabile o si tratta solo di una patetica illusione?

come-avere-un-grande-amore-uomo
Il bacio

Riguardo a questo argomento ci sono attualmente due scuole di pensiero.

Una dice che in un’epoca disincantata e pragmatica come la nostra, in un’epoca in cui la libertà sessuale ha trionfato, il grande amore non ha più senso: tutti hanno moltissimi amori nella vita, a tutte le età, e in questa grande quantità di amori non si può certo distinguere un amore dall’altro; sono tutti belli e tutti importanti, ma, forse, nessuno è così “grande” da elevarsi al di sopra degli altri. Ci si ama per un po’ e poi, quando arriva un po’ di noia, o quando arrivano le prime difficoltà, ci si lascia per cercare un nuovo amore. E così si va avanti. Poi magari, ad una certa età, si sposa il partner incontrato in quel momento e con lui si mette su famiglia… E infine spesso, dopo un paio di anni, ci si separa, continuando la serie degli amori e degli amoretti. E’ impossibile insomma, secondo questa teoria, vivere amori intensi e profondi, amori totali, come succedeva nel passato, quando i costumi sociali erano molto diversi dai nostri.

Un’altra scuola di pensiero dice invece che il grande amore è possibile sempre, che è un mito eterno e che, se ancora ci si crede, se si cerca in tutti i modi la sua realizzazione, si può vivere anche oggi.

Essendo un mito eterno, che esiste dai tempi di Arianna e Teseo, di Elena e Paride, di Tristano e Isotta, di Ginevra e Lancillotto, di Dante e Beatrice e così via, è presente saldamente nella nostra anima e appena trova l’occasione giusta (cioè l’incontro giusto) risorge inevitabilmente.

Quindi è giusto continuare a crederci e a cercare la sua realizzazione, anche in un’epoca un po’ cinica e poco romantica come la nostra.

Io propendo per questa seconda ipotesi, secondo me è ancora possibile trovare e vivere un grande amore.

D’altra parte quante volte, vedendo il film giusto, quello in cui si racconta una di quelle storie d’amore che sciolgono il cuore, ci si commuove, si ripensa alle occasioni perdute della nostra vita e si dice a noi stessi: “Oddio, che bello poter vivere un amore così!”

Non si reagisce certo come se quel tipo di amore fosse una favola, un’esperienza inconcepibile, si reagisce con il pensiero della possibilità. Si ripensa a tutte le volte che ci è sembrato di averlo incontrato, l’uomo del grande amore, e che poi, magari, ci ha deluso. Ma ci ricordiamo bene che quando lo abbiamo incontrato abbiamo sentito le stesse farfalle nello stomaco che vediamo descritte nelle scene di quel film. Quindi ci crediamo di nuovo al grande amore, subito, e torniamo ad aspettarlo con fiducia.

Io credo che per vivere un grande amore prima di tutto bisogna crederci, poi bisogna saper aspettare, non buttarsi quindi in tutte le storie carine che capitano nella vita, ma, diciamo, preservare la nostra anima, mantenerla pura e pulita in attesa che arrivi l’uomo giusto.

Poi, quando sembra che l’uomo giusto sia arrivato, trattare con la massima cura questo incontro, coltivarlo e viverlo con classe, senza complessi e senza paura. Non muoversi con la continua paura di perderlo, quest’uomo incontrato per caso, e neanche con la paura di lasciarsi andare al grande sentimento di attrazione che si sente nascere in noi. Bisogna viverlo in pieno, l’incontro, con coraggio, con spregiudicatezza.

Infine non bisogna accontentarsi, bisogna scegliere l’uomo che, come si dice, “ci piace da morire”, che ci buca l’anima, che ci fa addirittura paura da quanto ci piace. Non dire mai: “ma figurati se questo può stare con me, è troppo bello, troppo interessante!” Quando un uomo ci piace veramente, bisogna buttarsi, seguire l’ispirazione e volere lui, proprio lui, quello che a guardarlo ci fa tremare le gambe, e il cuore…

Se si calcola troppo, se ci si accontenta dell’uomo “così e così”, se si dice: “si, però è abbastanza carino…”, allora si rinuncia in partenza a realizzare il sogno e siamo noi stesse a non crederci, perché, per realismo, ci accontentiamo di un amore “normale”.

Certo, non c’è niente di male a farlo. Anzi, forse è addirittura più saggio e più giusto farlo. Ma in quel modo siamo noi a rinunciare al grande amore, non lo aspettiamo neanche, e quindi, ovviamente, non arriverà, resterà, come si dice, una chimera.

Se invece si decide che o arriva quell’amore che sogniamo oppure niente, allora magari si rischia di restare sole, di non sposarsi, ma, se quell’amore alla fine arriverà, proveremo le vere emozioni e capiremo la vera differenza tra “gli amori” e “l’amore”.

Sta a voi ragazze, ognuna di noi ad un certo punto fa la sua scelta, ed ogni scelta è giusta e giustificata. Ma dire che il grande amore oggi è impossibile è sbagliato. Spesso infatti ciò che si desidera veramente, profondamente, in modo puro e disinteressato, come per miracolo si realizza. Nella vita bisogna inseguire i sogni, perché se si avverano si è felici, e se non si avverano ci hanno fatto vivere con più passione.

Di questo argomento vi parlerò più a lungo  e più a fondo nel mio nuovo e-book, che sta per uscire e che si intitolerà appunto ALLA RICERCA DEL GRANDE AMORE .

Anna Karenina & Alexei Vronsky – Una Grande e Travolgente storia d’amore

https://www.youtube.com/watch?v=k4ZpBGsy4qM


 

Condividi
Articolo precedenteL’erotismo e la cultura. Sfruttare le opere d’arte per sedurre un uomo
Prossimo articolo1 puntata. La bellezza dell’amore unilaterale
Armonia ama l’amore e ha un'azione trascinante sugli altri grazie al suo innato ottimismo e all'atteggiamento fiducioso che ha verso la vita e verso gli uomini. Seguimi e ti coinvolgerò nell’euforia della mia positività. Darai così una svolta alla tua esistenza e ti sentirai in perfetta armonia con l’universo dell’altro sesso. Sarai una amante equilibrata e allo stesso tempo sfrenata! Armonia non sopporta la donna insicura, diffidente e che si piange addosso. Voglio salvarvi da questo vortice di negatività dove vi siete rifuggiate per paura di soffrire. Vivere è sperimentare quindi non restate immobili a meditare sul senso della vita. Vivete la vita amandola e tutto sarà più facile. La mia frase: l'amore non si vanta, non si comporta in modo sconveniente e non cerca il proprio interesse, ma gioisce con la verità: tutto crede, tutto sopporta, tutto spera!

4 Commenti

    • Grazie Robertina! Tra breve uscirà l’ebook. Se già non l’hai fatto lascia la tua email scaricando le anteprime dei nostri ebook nella barra latera qui a destra. Riceverai la email di presentazione.

  1. Cara Armonia, ti scrivo perche ho dei problemucci con il mio ragazzo stiamo insieme da 1 mese e mezzo e ultimamente litighiamo spesso delle volte anche per causa mia, gelosia, distanza, il brutto è che ogni volta che litighiamo sto malissimo, il week end sono gli unici giorni che litighiamo di piu perche non ci vediamo, dimmi cosa devo fare..non sopporto questo continuo discutere..certe volte penso che un giorno ci lasceremo per questo fatto ma questo non lo vuole nessuno dei due. Dimmi cosa devo fare

    • gIULIA97 hai comprato l’ebook sul grande amore? Potrebbe servirti per aiutarti ad essere piu tranquilla. Io penso solo che dovresti lasciarti andare all’amore, senza troppe discussioni o gelosie o equivoci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here