Al giorno d’oggi le storie d’amore a distanza sono sempre più frequenti.

La vita infatti alle volte ci porta ad amare persone che vivono lontane da noi, altre volte accade invece che dobbiamo separarci dalla nostra anima gemella per cause di forza maggiore di solito lavorative.

Ci si può amare a distanza?

Certo la distanza non aiuta tanto il rapporto, ma chi sceglie di vivere questo tipo di relazione deve essere disposto a dimostrare fiducia concreta nei confronti dell’altro.

L`amore è un’energia così forte e così coinvolgente, ma pretende la vicinanza, il contatto, la presenza della persona amata nella vita.

Ma alle volte le strade si dividono per diverse cause:

  • iscrizione università
  • motivi di lavoro
  • per risolvere problemi economici

Cosa succede e che speranze ci sono che la coppia sopravviva?

Come dicevo prima la cosa più dolorosa del rapporto a distanza è l’assenza del contatto fisico ed emotivo della persona amata! Infatti quando vivi insieme o vicino alla persona che ami, cresci e ti evolvi con lei, e si crea una comunione di esperienze. C’è quindi un confronto continuo, quotidiano su pensieri e sentimenti.
Una crescita emotiva straordinaria!

La distanza invece fa crollare tutto questo, sottraendo all’amore la continua esperienza diretta, l’arricchimento e  la condivisione.

Belle le lunghe telefonate, sono imparagonabili ad un abbraccio intenso, una carezza, una profonda conversazione occhi negli occhi.

La distanza massima per l’amore

Molto importante è il tipo di distanza, che può essere più o meno impegnativa.

Se la distanza è di massimo 200 km la situazione è abbastanza sostenibile.

Se la distanza è maggiore di 200 km certo occorre più impegno, una migliore organizzazione e sicuramente un piccolo aiuto economico di entrambi.

Vivere una relazione a “grande” distanza impone una buona capacità di gestire il rapporto e di organizzare bene il tempo a disposizione.

Vantaggi dell’amore a distanza:

  • Ognuno ha i propri spazi, i propri amici, i propri impegni e le proprie passioni.
  • La relazione è più al riparo da possibili tensioni e incomprensioni che derivano dai piccoli stress della vita quotidiana.
  • Non c’è possibilità di noia e monotonia che nasce dalle abitudini.
  • La relazione è sotto certi aspetti più intrigante, più stimolante, meno esposta ai malumori della tradizionale vita di coppia.
  • Si vivono gli aspetti positivi del partner.
  • Il rapporto è messo alla prova. Se la prova è superata non vi lascerete più.
  • Si acquisisce quindi una maggior consapevolezza del legame e dei nostri sentimenti

Svantaggi dell’amore a distanza:

  • assenza di contatto fisico e emotivo
  • mancanza di condivisione quotidiana
  • tristezza, maliconia in sua assenza
  • viaggi continui
  • perdita della fiducia

Certamente un amore a distanza non è una cosa facile, ma c’è anche però da dire che se l’amore è molto forte è molto probabile che si farà di tutto per restare insieme e per riunirsi e vivere nella stessa città.

L’amore trionfa sempre. L’amore, se c’è, non basta mai a se stesso e bisogna tenerne cura.

Il percorso di Armonia per l’amore a distanza:

  1. VIA LA DISPERAZIONE:  disperandovi non risolverete mai nulla! La speranza di un rapporto a distanza esiste, ma siete le prime che dovete  crederci.
  2. VIVERE LA PROPRIA VITA SERENAMENTE: Non createvi delle inutili angosce se non esistono!
  3. PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEGLI INCONTRI: quando vi salutate, decidete sempre il vostro prossimo incontro, ciò vi darà forza per affrontare il tempo senza lui.
  4. AVERE FIDUCIA: inizialmente l’amore crea un patto di fiducia reciproco, ma con la distanza si deve poi creare un passaggio da una fiducia inconsapevole e automatica a una fiducia che diventa scelta consapevole. Se ciò non avviene arrivano le prime terribili incomprensioni.
  5. FARE SACRIFICI RECIPROCI: entrambi dobbiamo rinunciare a qualcosa per vederci. Ricordatevi che l’amore è un dare ed avere inconsapevole. Se desiderate troppo vuol dire che state ricevendo troppo poco in cambio.
  6. ALLONTANARE LA RABBIA: non possiamo scaricare la nostra tristezza per la lontananza su di lui.

Ultimo consiglio e direi il più importante: è quello di progettare la fine della distanza! E ricordatevi la volontà è tutto nella vita. Se una cosa la vuoi veramente e tanto alla fine la ottieni!

Condividi
Articolo precedenteAmore non corrisposto – Cosa fare?
Prossimo articoloI sogni son desideri – i sogni e l’interpretazione
Armonia ama l’amore e ha un'azione trascinante sugli altri grazie al suo innato ottimismo e all'atteggiamento fiducioso che ha verso la vita e verso gli uomini. Seguimi e ti coinvolgerò nell’euforia della mia positività. Darai così una svolta alla tua esistenza e ti sentirai in perfetta armonia con l’universo dell’altro sesso. Sarai una amante equilibrata e allo stesso tempo sfrenata! Armonia non sopporta la donna insicura, diffidente e che si piange addosso. Voglio salvarvi da questo vortice di negatività dove vi siete rifuggiate per paura di soffrire. Vivere è sperimentare quindi non restate immobili a meditare sul senso della vita. Vivete la vita amandola e tutto sarà più facile. La mia frase: l'amore non si vanta, non si comporta in modo sconveniente e non cerca il proprio interesse, ma gioisce con la verità: tutto crede, tutto sopporta, tutto spera!

168 Commenti

  1. Allora Armonia ti voglio parlare della mia storia a distanza perchè così non ce la faccio più. È troppo pesante ormai questa situazione. Aiutami tu con un consiglio. quattro anni fa ho conosciuto in chat questo ragazzo con cui sto, dopo un anno ci siamo incontrati e ci siamo messi insieme. Ormai sono tre anni che vado sempre io a trovarlo in Sardegna perche lui vive li con la famiglia. Io invece vivo a Roma. Calcola sempre a spese mie e lui non è mai venuto qui a Roma. Mai! Lui si mi chiama, ma sono piu io a chiamare e a cercare. Mi sembra moscio da morire. Ma sono io? Cosa posso fare secondo te? Cosi non posso continuare più.

    • Secondo me devi spezzare questa routine che si è creata, lasciandolo andare, solo così potrai capire se lui è veramente interessato a te. Lui ormai si è arenato, e si sta crogiolando in questa situazione di comodo per lui. Non spende soldi, non si muove mai!. Fai tutto te. Vediamo cosa riesce a fare lui senza che tu faccia la prima mossa. Lui vedrà il tuo cambiamento e si scuoterà da solo. E se rimane fermo immobile come una statua? allora meglio perderlo che trovarlo, e tu ti sarai salvata!

  2. Ciao,
    ho bisogno di un tuo parere.
    Ho ventuno anni e il mio ragazzo ne ha ventisei: si sta laureando ed è completamente dedicato sulla tesi anima e corpo.
    noi stiamo insieme da cinque mesi, ma purtroppo ne abbiamo vissuti solo tre a contatto stretto, perché siamo di città diverse.
    Però adesso siamo insieme nella stessa città, e io dovrei essere più felice da impazzire, invece a causa del suo studio continuo, non riusciamo a stare spesso insieme. questo mi fa stare molto male perche mi sento messa da parte e ho paura che questo possa compromettere la nostra storia.
    sono spesso nervosa e triste e lo faccio sentire in colpa senza volere. Lui invece di capirmi, la prende male e dice che sono io che non lo capisco per niente. Io vorrei anche uscire un po di piu con lui, ma a lui è sempre stanco la sera. sembra freddo e apatico delle volte. non capisco se è colpa mia o è proprio lui cosi. che faccio? ho paura che lui non mi ami abbastanza.

    • Cara basta con queste mille insicurezze! adesso che vivete insieme devi cercare di goderti i momenti con lui. Lui ti ama,ma al momento è concentrato sul suo futuro lavorativo. sta cercando di laurearsi anche per te, insomma per voi, per avere un futuro migliore. Tu non lo devi stressare inutilmente con mille domande e devi avere molta pazienza in questo momento per lui importante. Vivete insieme da così poco, ma solo il fatto di condividere lo stesso tetto è un passo avanti rispetto alla distanza che prima c’era tra voi.
      Purtroppo più si cresce e meno è il tempo che la vita concede a momenti piacevoli per stare con chi vogliamo. Il mio consiglio è quello di provare a fare meno pressioni e ad eliminare tutte queste tue insicurezze ed incertezze che ti mandano in crisi. Sono sicura che il vostro rapporto così migliorerà e tu ti sentirai appagata e serena. Provaci!

  3. Rieccomi di nuovo Armonia. ho fatto come mi hai detto tu. non ho fatto più nulla, sono sparita con lui. Insomma mi sono fatta desiderare un pò, e avevi ragione tu lui si è mosso, è venuto a trovarmi a roma, e siamo stati benissimo, anzi notizia stupenda il prossimo anno si trasferisce qui a roma. Non riesco ancora a crederci, mi hai aiutato tantissimo con i tuoi consigli. Grazie per la positività che mi hai trasmesso.

  4. ciao Armonia, sono davvero delusa, vorrei chiedere il tuo aiuto.
    Ho una storia a distanza da diversi anni. Vivevamo nella stessa citta, io lavoro, ho anche comprato casa. Da circa due anni lui ha deciso di trasferirsi in UK, perchè qui non trovava abbasta lavoro ed era sempre depresso. Lui lavora nel campo della musica, foto e video e in UK sta trovando molte piu possibilità. Prima di partire abbiamo parlato molto, e visto che non potevo costringerlo a vivere qui in depressione gli ho detto che avrebbe avuto il mio sostegno e che lo avrei aspettato. Purtroppo però il tempo è passato, gli chiedo cosa pensa di fare, cosa pensa che faremo, ma lui non sa mai darmi una data. Siamo abbastanza adulti per pensare anche ad avere una nostra famiglia, io ho quasi 37 anni e non vorrei rischiare, aspettando, di non poter avere figli. Ma non posso neanche lasciarlo senza un motivo, ci amiamo…Ho creduto in noi, ma adesso mi sento tradita, perche lui non sa cosa dire davanti alle mie domande. A volte mi dice che sta cercando di farsi una “posizione” ma questo non si sa in quanto tempo avverrà e in ogni caso io non posso lasciare il mio lavoro e trasferirmi in UK, non parlo inglese e non avrei nessuna possibiltà di badare a me stessa senza vivere attaccata a lui. Non so piu che pensare

    • Cara Sabry_fly certo una situazione complessa. Capisco la tua sveglia biologica, ma l’amore è piu importante. Se siete veramente innamorati dovete cercare una soluzione assieme. Hai modo di vederlo al piu presto?

  5. Ciao Armonia, forse questo week end ci vediamo, ma ieri abbiamo litigato al telefono, da una sciocchezza la situazione è precipitata e non ci siamo più sentiti, lui mi ha scritto dicendomi che vorrebbe parlare con me ma sta male.. A questo punto davvero non so che pensare e ho il cuore in gola!!

    • Sabry_fly benissimo che vi potete vedere cosi avrete modo di parlare. Mi raccomando tanta serenità e calma. Non facciamo precipitare la situazione. Dagli tempo. Lui ti ama.

  6. Grazie Armonia, abbiamo parlato e sembra tutto passato, con i migliori propositi per il futuro, spero abbastanza immediato, domani ci vedremo. Per il momento cercherò di non spingere troppo e dargli più tempo, così sentendo di tranquillo riesce a muoversi meglio e speriamo vinca l amore!

    • Sabry_fly sono certa che l’amore vincerà fra voi. Devi solo stare tranquilla e serena. Mettiti anche nei suoi panni: si vuole realizzare lavorativamente anche per voi. Sai poi per un uomo quanto è importante sentirsi realizzato. Tu gli devi stare vicino e amarlo. Ti consiglio anche di leggere il mio ebook Cliccaqui

  7. Ciao,
    quest’estate ho conosciuto un ragazzo francese che vive a Londra,pensavo che fosse la solita avventura estiva,invece dopo mesi mi ritrovo su skype a parlare notti intere con lui,da quel famoso incontro estivo ci siamo rivisti molto spesso,in varie città europee(il tutto molto eccitante)inizialmente avevamo deciso di vivere la situazione per quella che era e soprattutto di considerarla fine a sé stessa,ma poi ci siamo resi conto che ci mettevamo in gioco sempre di più e senza nemmeno accorgercene stiamo vivendo una storia a distanza.Ora lui verrà qui in Italia a trovarmi e stiamo progettando di partire insieme quest’estate,esattamente ad un anno dal famoso incontro.Tenendo conto che siamo entrambi molto giovani,ventenni,e che lui mi ha proposto di pensare di trasferirmi per continuare gli studi all’estero,che dovrei fare?a prescindere dal suo incontro io avevo deciso di continuare gli studi all’estero,ma a Parigi,sua città natale,che fare?cambiare i programmi?e se una volta lì mi rendo conto che la vita di coppia nel quotidiano non è come me l’aspettavo,ma soprattutto io cambio radicalmente la mia vita,ma lui?a volte ho la sensazione di dare più di quel che ricevo,ma forse sono solo paranoie.Please help me

    • Confusa goditi questa bella storia d’amore. Se tu tanto già avevi progettato di andare a finire gli studi a Parigi da lui allora fallo. Poi se la storia non dovesse andare bene puoi sempre ritornare in Italia e finirli qui. Nessuno te lo vieta.

  8. Ed ecco che arrivo anche io..
    Ho conosciuto questo ragazzo per caso, in chat. Lui di Napoli e io di Taranto (direte voi, non siete così distanti) stiamo insieme da un anno ma ci conosciamo da 5.. Io lo amo da impazzire e lui mi anche.. Adesso io ho 19 anni e lui ne ha 21.. Stavamo anche pensando di andare a vivere insieme, trasferendomi io da lui oppure trovando una casa qui dalle mie parti dato che così continuerei a studiare e non dovrei lasciare il mio lavoro. Insomma, tutte rose e fiori direte voi..
    Il problema è che non ci vediamo da 2 mesi, ci sentiamo tutti i giorni e ogni giorno non facciamo che ripeterci “Mi manchi” siamo arrivati ad una situazione molto complessa. Fin’ora era sempre venuto lui a trovarmi ma adesso ha dei problemi economici e quindi toccherebbe a me andare da lui… E qui giunge l’unico problema della nostra relazione: MIO PADRE. Lui è un tipo all’antica e non mi lasciava andare nemmeno in gita con la scuola, figuriamoci se la sua figlia più piccola debba andare da un’estraneo (dato che non vuole nemmeno conoscerlo) in una città sconosciuta. Capisco la sua preoccupazione ma io sono ogni giorno più disperata.. Non so più cosa fare. Tu cosa mi consiglieresti? Come posso affrontare le cose?

    • Mayu i genitori vanno sempre rispettati e compresi. Essere genitore non è facile. Devi parlare con il tuo lui e spiegargli la situazione. Potreste trovare un compromesso assieme. Magari dividendo la spesa del suo viaggio a metà. Non è un problema d’amore fortunatamente.

      • Io rispetto e amo i miei genitori. Ma il loro comportamento non è mica giusto, direi che è alquanto ipocrita dato che loro sono andati a vivere insieme e hanno avuto mia sorella maggiore a 17 anni. Io ora ne ho 20 e non chiedo nulla di tutto questo. Chiederei solo di passare un po’ di giorni con il mio ragazzo.

        Ho provato a seguire il tuo consiglio e ne ho parlato con lui. Siamo arrivati alla conclusione che ora lui non vuole che io vada da lui, per non innervosire mio padre, e che forse verrà lui l’8 maggio. Il forse perché come ti ho detto ha problemi economici in famiglia. Io mi sento terribilmente impotente e in colpa a fargli spendere tutti quei soldi quando so che brutto periodo sta passando ma anche lo stare senza vederci è bruttissimo. Mi sento malissimo anche a sapere che forse non potrebbe venire, non so se sperare in bene o deprimermi per non restarci male nel caso non accadesse. Gli ho anche chiesto se voleva un aiuto, dato che ora io ho iniziato a lavorare, ma lui non vuole, dice che non devo nemmeno pensarci e che provvederà da solo.

  9. Ciao,
    quasi sette anni fa ho conosciuto un ragazzo in Sicilia, due giorni prima che partissi per tornare a Napoli.
    E’ nato subito un qualcosa di speciale e per questo abbiamo mantenuto i nostri rapporti, ci sentiamo da allora ogni giorno , nonostante poi in seguito ognuno ha avuto le sue storie.
    Con il corso del tempo quest’amicizia imposta dalla distanza si è andata a trasformare in qualcosa di sempre più forte e a marzo sono andata a Palermo da lui.
    Mi ero lasciata da 4 mesi con il mio ex anche perchè provavo qualcosa per lui ed è stato bellissimo rivederci dopo tanti anni, erano passati sei anni ma sembrava di esserci lasciati il giorno prima.
    Nessun imbarazzo, nessuna vergogna …ma solo due persone che in tutto quel tempo lontani , giorno dopo giorno si conosciuti, capiti, sopportati, voluti, facendo crescere sempre di più il nostro legame.
    Lui mi ha chiesto di essere la sua ragazza , io ho accettato ma dopo quasi due mesi senza vederci sono presa dai mille dubbi e paure . Anche perchè il mio ex con cui sono stata 9 anni sta facendo di tutto per tornare con me e questo mi ha messo in crisi perchè penso che invece lui è vicino a me
    E adesso a causa della mia indecisione sto facendo soffrire due persone che mi amano … e ho paura che questa sia solo dovuta al fatto che non ho abbastanza forze per affrontare tutta questa distanza …. ;(

  10. Ciao armonia sono dony…. a me piace un casino un ragazzo lui lo sa ke a me piace e quando ci vediamo dove lui lavora scherziamo ci salutiamo kn i baci sulla guancia e poi xò nn si fa sentire x settimane… Cosa posso fare??

  11. È successo ke la prima vlt abbiamo parlato poi mi ha baciato e purtroppo l abbiamo fatto anke la seconda vlt ke sn andata… Ti prego aiutami

  12. Se sono troppo carina con lui e poi nn risolvo niente?? Cosa vuole significare ke quando mi vede diventa rosso mi fa la linguaccia e ride e mi kiama tesoro?

  13. Sono andata dove lavora e mi ha detto ke in settimana ci vediamo per parlare e io gli ho detto xk nn ti fai sentire? E lui è xk ho avuto da fare… Io ok va bene.. Ed è digita qui xk c era gente… È rimasto contento che mi ha visto.. Kmq ho ascoltato ìl tuo consiglio ho fatto la carina…

  14. ciao io sono damian e ho 17 anni e sono della provincia di agrigento.. vorrei raccontare a voi una storia bellissima di come una ragazza speciale e io ci siamo conosciuti… tutto è iniziato il 21 gennaio del 2009 quando io guardavo musicbox.. sapete che ci sono i messaggi sotto per conoscere nuova gente? be un giorno ho mandato un mex con il mio numero per curiosità per sapere cosa sarebbe successo… be un giorno dopo mi arriva un mex con scritto “piacere isabella” be era una ragazza di castelvetrano.. un po lontano da dove sto io… be abbiamo incominciato a messaggiare e dopo giorni lei ha parlato di me alla sua amica federica… io non la conoscevo ma un giorno mi ha contattato federica e mi ha detto che isabella non mi voleva piu sentire.. io ci sono rimasto un po male.. poi ho incominciato a sentirmi con federica…be che dire una ragazza simpatica però non è finita qui la storia…
    fede aveva una migliore amica di nome laura… be un giorno di questi ho chiamato federica e non poteva rispondere e mi ha risposto laura la sua migliore amica e abbiamo incominciato a parlare…be un giorno ho chiesto a fede se potevo avere il numero di laura per poterla sentire e mi ha risposto di si… cosi ho contattato lei.. non potete capire di che tipo di ragazza io stia parlando ma credetemi una ragazza cosi dolce non l’avevo mai conosciuta… ho incominciato a sentirla ogni giorno sempre di piu…e la chiamavo ogni ora ogni minuto…fino a quando dopo mesi di sentirci il 25 giugno del 2009 ci siamo innamorati… non ci siamo mai visti.. mai.. dopo tre mesi di sentirci ogni giorno sempre di piu il 9/9/2009 ci siamo incontrati ad agrigento… lei è venuta con sua mamma…e sua mamma era cosi brava… non faceva altro che scattarci le foto… madoo che imbarazzo… mi scoppiava il cuore dalla timidezza.. io non l’ho abbracciata fino a quando non l’ha fatto lei la prima volta… è stata lei a rompere il ghiaccio.. quando era l’ora di salutarci lei mi ha dato una lettera che ho ancora conservata con la sua foto 🙁 il 1 ottobre del 2009 mi ha lasciato e non so quale sia il motivo preciso 🙁 ci teneva cosi tanto a me. 🙁 io l’amavo davvero col cuore 🙁 sono stato 1 anno a piangere quasi ogni sera perche sentivo la sua mancanza 🙁 la sento pure adesso 🙁 come una vecchia ferita 🙁 ora lei è fidanzata con un altro e non la sento piu 🙁 le ho mandato una richiesta su face ma non mi accetta 🙁 l’ho chiamata qualche volta per gli auguri di natale oppure per il suo compleanno ma niente di piu.. vorrei sapere cosa potrei fare??? vorrei andare da lei a sorpresa ma non so dove abita di preciso 🙁 cosa posso fare?? 🙁 mi manca davvero e non scherzo 🙁 dopo quasi 4 anni mi manca davvero 🙁 ho pure scritto delle lettere per lei che però non ha letto perche ho paura di infastidirla 🙁 non posso dimenticarmi di lei perche è stata la prima ragazza che io abbia baciato e lei non lo sa nemmeno 🙁

    • Damian immagino come stai? ma certo lei è parecchio strana. Perche ha troncato così senza un motivo. Hai modo di vederla di persona?

  15. Ciao,
    Non poteva mancare la mia esperienza…
    Sto con un ragazzo conosciuto x caso in una chat.
    Io vivo a Torino lui ad Ancona…stiamo insieme da 6 anni,lui ha un carattere un Po particolare,per problemi forti familiari e molto chiuso e diffidente
    Ovviamente dopo 6 anni di alti e bassi sn riuscita a guadagnarmi tutto il suo amore e la sua fiducia,e fino a li tutto ok…se nn fosse che io l’anno scorso an rimasta incinta di lui, lui ed io volevamo tenerlo ma con la crisi e i miei contrari ho deciso che sarebbe stato meglio abortire…lui x questa decisione mi ha lasciata per poi tornare dopo perché a sofferto come un cane…il problema e che i miei genitori pensano sia un bastardo perché mi ha mollato nel bisogno,io l’ho capito invece e ci sono tornata insieme,ma i miei lo odiano,parliamo di convivenza fra 3 mesi,ma non riesco a capire come fare innanzitutto,perché vederci tra treno e il resto ci fa mettere via poco,e come risolvere con i miei???aiutami,sto sbagliando tutto???

    • querida86 l’amore c’è fra voi. Il resto dei tuoi problemi: ossia soldi e genitori purtroppo io non posso risolverteli.

  16. ciaoo ragazzi vorrei raccontare la mia e stato a giugno del 2012 ke io e lui ci siamo conosciuti ed un mese e mezzo ci siamo messi insieme io mi trovo a catania anche lui e di catania solo che problemi di economia se ne sono saliti provincia di vercelli e da quasi un anno che vivo questa storia d amore quando lui scesi per la prima volta a trovare i suoi parenti e pure me o provato una sensazione strana lui e venuto da me x parlare cn i miei per salire cn lui solo che i miei non anno voluto perche era troppo prestoo. solo che io lo vorrei qua cn me ma cn i suoi problemi che nn trova lavoro non abbiamo tanto tenpo x vederci io vorrei venire da lui ma o paura di fastidire i miei perchè i miei ritengonoo che ancora presto solo che lui non capisce di aspettare si vuole formare una famiglia cn me mi vuole sposare ma nn so come devo fare entro in ansia perchè lo voglio qua e nn so cosa devo fare datemi qualche consiglio io lo amoo

  17. Ciao armonia, sono Gaia
    Sto da 2 anni e mezzo ormai con un ragazzo del mio paese, siamo innamorati, ci vediamo ogni giorno. L’ ho conosciuto per caso ed è stato amore a prima vista. Mi ha corteggiata come non ha mai fatto nessuno. Mi tratta come una vera principessa. Ma, un di tempo fa, ha deciso che quando avrebbe finito la scuola sarebbe andato a trovare lavoro in svizzera (visto che in questo Paese ormai trovare lavoro è oro!). Partirà i primi di Agosto. Allo’ inizio non sapevo che fare se rimanere con lui oppure no. Non le sopporto le relazioni a distanza. Ma lui mi ha detto che non potevo buttare due anni di NOI al vento, che avrei dovuto provare e che quando avrei finito la scuola (tra. Tre anni) ci saremmo fatta una vita tutta nostra, ha detto che ci amiamo che il nostro amore vincerà. Abitiamo in provincia di Lecce, proprio dal’ altra parte e sono tanti km. Ci siamo organizzati sul fatto di vederci: si starà 3 settimane nel periodi di natale, poi un po’ di giorni a Pasqua, nel mio compleanno e nel suo e i giorno dei morti, e una settimana ani estate. E io sarei andata da lui nel periodo giugno-luglio. La notte piango ogni ser, mi distrugge questa cosa!! Non sopporto l’ idea di aver trovato la persona che mi rende veramente felice e che ci deve essere sempre qualcosa che deve ostacolare tutto. Sono una persona molto gelosa e l’ idea del tradimento mi uccide e lo stesso vale per lui. Io desideravo tanto crescere con lui, ma come si fa a crescere a km e km di distanza?! Ormai è ovvio che rimarrò con lui, perché lo amo e ci amiamo. Tu che ne pensi? Grazie per l’ attenzione.

    • Gaia certo se lo ami veramente resterai con lui. La distanza è dura ma se i sentimenti sono veri, l’amore vince su tutto….Forza e coraggio.

  18. Ciao … volevo scriverti la mia storia x poi avere un consiglio da un’esperta come te…
    io sono fidanzata con ilmio ragazzo da 1 anno emezzo…siamo entrmabi di napoli,solo che luiall’inizio della nostra storia lavorava a Milano…siamo stati 2 mesi lontani,poi lui è ritornato a Napoli… fa il cuoco… a Napoli nn ha trovato nessun tipo di lavoro ,trooa crisi e quindi x un anno è stato fermo…. poco fa ha ricevuto un’offerta allettante in corsica,dove lo pagano bene e fa il suo mestiere..non poteva rifiutare,cosi è andato e tornerà a settebre…ci vediamo sempre in web e mi chiama 5 volte al giorno…mi manca ma sento di poter superare…ilproblema è un altro.. dato che x il suo mestiere occorre sapere bene l’inglese lui ha deciso di partire x novembre x londra e fare 4 5 mesi lì…io qui anapoli studio e lavoro quindi nn potrò seguirlo…però potrò andare da lui 1 settimana al mese…diciamo ke il suo mestiere è un mestiere in cui si viaggia x fare carriera… io tra 2 anni mi laureo quindi dopo la laurea niente e nessuno ci dividerà..abbiamo già deciso che andremoa vivere insieme…ma da qua a 2 anni,possono succedere tnt cose…il punto è… può resistere una storia a cosi tanta distanza?possiamo vederci una settimana al mese? io mi fido di lui e lo amo,come lui di me…cosa devo fare? grazie mille

    • Antonella se vi amate veramente, ce la potete a superare questo momento di “separazione”. I presupposti ci sono tutti per far andare bene questa storia. Dipende tutto da voi.

  19. Ciao Armonia, ho bisogno di consigli! Anch’io come tante persone in questo blog sono in difficoltà per una relazione a distanza. Ho 20 anni e vivo a Ginevra e da 3 mesi sto uscendo con un ragazzo che sta a Napoli perché studia li. Essendo la mia prima relazione, non sò proprio come gestire la distanza.. è molto difficile per me perché ci tengo tanto a lui e al nostro rapporto e ho paura che la distanza ci allontani.. Inoltre il suo lavoro gli prende tantissimo tempo, tanto che a volte mi chiedo se abbia tempo da concedermi… E’ da un mese ormai che sto male perché mi manca tantissimo e vorrei tanto andare da lui per vivere con lui, ma sò che farei un errore. In più ora sono in vacanze estive dall’università e non ho niente da fare durante il giorno, il che mi fa sempre e costantemente pensare a lui e a quanto io sia triste per questa distanza… devo ammettere che ho molta paura di perderlo, per qualsiasi motivo. Purtroppo faccio un errore che sconsigli di fare nel tuo articolo e cioè scaricare la mia tristezza su di lui… Non sò come fare per eliminare le mie paure e vivere questo rapporto più serenamente… Ho ricevuto tantissimi consigli da parte di famiglia e amici ma non riesco a farmene una ragione. Potresti aiutarmi per favore? Grazie mille!!!

    • Anna devi stare serena e trasmettere serenità al tuo lui. Sono sicura che la vostra relazione andrà bene ma dovete volerlo entrambi e stare tranquilli. Fagli una improvvisata se puoi.

  20. Care Lettrici, Armonia tornerà a rispondere ai vostri commenti dopo il 12 di agosto. Mi raccomando leggete o ripassate tutti gli articoli del sito.
    Buone vacanze a tutte quante.

  21. Ciao armonia,
    Ho una storia a distanza da solo un mese e ho solo 14 anni …
    Scommetto che ti starai facendo una risata ma comunque … L’ho conosciuto in vacanza e me ne sono innamorata a prima vista e lui anche di me dopo due settimane di sguardi complici ci siamo baciati e ci siamo fidanzati io sono partita giusto il giorno dopo e per tre settimane è andato tutto benissimo, mi faceva capire ogni giorno che ci teneva veramente a me. A me piace veramente e tantissimo so che sono piccola però credimi è così. Durante gli ultimi giorni gli scrivo sempre prima io perchè lui è con i suoi amici in vacanza e si vergogna credo di parlare con me davanti a loro… Aspetto le 2 di notte per scrivergli e lui mi dice che è stanco mi da la buonanotte e mi dice parliamo domani ma poi sono sempre io a scrivergli per prima. Ho provato ad aspettare che sia lui a scrivere sono passati due giorni e non ce l’ho fatta più … Gli ho scritto io … Ogni tanto mi dice ti amo … Torna a casa sua il 29 . Quando sta a casa sua senza amici è meravigliosamente dolce. Che faccio? Aspetto fino al 29 o gli chiedo perché non ci scriviamo più come prima però con questa domanda ho paura che rovini ciò che è rimasto. Aiutami grazie <3
    Ps: per la cronaca i km sono 2034 …. Ma ci tengo da morire a lui <3

    • B ci credo l’amore non ha età. Anche io a 13 anni ero innamoratissima. Ora aspettiamo il 29 e vediamo come si comporta con te. nel frattempo tu continua a messaggiarlo senza però esagerare.

  22. Ciao Armonia, mi chiamo Erika e sono fidanzata da pochi giorni con un ragazzo di Roma (io sono della provincia di Torino) dopo aver letto tutte le altre storie ho deciso di raccontare la mia, anche se non è iniziata da tanto. ora ti racconto.
    Come tutti gli anni sono andata per le vacanze alla mia casa di montagna, in un piccolo paese, quest’anno c’era un ragazzo nuovo, di Roma. Un ragazzo più bello non l’ho mai visto. A lui piacevo, e anche a me, il problema era che ero impegnata e quindi non abbiamo combinato nulla. Quando è partito sono stata malissimo, dopo pochi giorni ho capito che ero davvero innamorata di lui e così ho lasciato il mio ragazzo, per cui da giorni non provavo più gli stessi sentimenti di prima. Mi sono detta perchè far finta di niente? sono innamorata di questo ragazzo, non posso fare a meno di lui! Così quando ha detto che gli piacevo seriamente gliel’ho detto pure io ed ora siamo fidanzati! 🙂 sono felicissima perchè è un ragazzo perfetto, stiamo per ore a parlare di tutto e di più. Il problema sono circa gli 800 chilometri che ci separano. Nelle vacanze ci vedremo di sicuro, però ovviamente non è abbastanza. Fosse per me prenderei subito un treno per Roma, il problema sono i miei genitori che non credo mi lascerebbero. Quindi dovrei prima spiegare loro la situazione e magari ci possiamo incontrare a metà strada, ma cavolo ho pauraa! se non mi lasciassero? mi manca tantissimo, ti prego aiutami, lo amo sul serio! Grazie <3

  23. Ciao Armonia, ti scrivo per la mia relazione a distanza che é finita un paio di settimane fa con un: non ti amo ma ti voglio bene da parte sua. Non lo sto contattando , ma l’ha fatto lui mandandomi un messaggio dove mi raccomandava di comportarmi bene dato che valgo molto come ragazza e di non rovinarmi. Dopo chenon gli ho risposto mi ha scritto ancora, dicendo che non si aspettava che non rispondessi.. a quel punto gli ho risposto molto tranquillamente dicendo che ero impegnata e di non preoccuparsi . Cosa devo pensare, ma soprsttutto che devo fare? Mi manca tanto e farei di tutto per riprenderlo. Grazie in anticipo per la tua risposta!

  24. 16 🙂 comunque se tutto ve bene lo vedo prima che rinizi la scuola, forse viene con un suo amico 🙂 però c’è sempre il problema dei miei 🙁

  25. Uff avevo scritto un messaggio lunghissimo ma si è inceppata la pagina 🙁 ciao a tutti, arrivo subito alla fine perché era troppo lungo..!! ..Sto vivendo una storia a distanza con un ragazzo visto una sola volta dal vivo 4 anni fa.. Lui in passato era molto interessato a me, ma io lo rifiutai.. Ci stiamo sentendo tutti i giorni da 2 settimane, lui è una persona seria, sincera, matura, lavoratore,ambizioso,dolce,passionale,non orgoglioso, ecc ecc..insomma un ragazzo ideale.. Ora che ha visto il mio interesse mi chiede (in un futuro si spera prossimo) di andare a vivere da lui (sta dall’altra parte del mondo) ma come faccio io ad andare a vivere da una persona vista una sola volta??? Oddio io sono convinta che lui sia l’uomo della mia vita… ed anche lui già accenna a queste cose sul futuro.. ad ottobre se una cosa lavorativa gli va male, lui tornerà in italia, sennò dovrà rimanere lì… In questo caso non so proprio come fare…. ma, non voglio perderlo…sento che questa è una cosa che capita una volta nella vita..!
    (ah, abbiamo 26 anni)

  26. ciao, posso chiedere una cosa? secondo te, ogni quanto bisogna vedersi, come minimo, perchè una relazione vada avanti? e pensi sia possibile portare avanti una storia vedendosi molto di rado? grazieee

  27. Ciao ti vorrei parlare della mia storia, ho conosciuta questa ragazza in chat ho 34 anni lei 37 e a volte entrambi siamo avviliti nello stare lontani, ma io ho fatto degli errori, in passato ho ostentato nel parlargli che se dovremmo spostarci io ho bisogno d certezze lei m ha proposto di provarci senza pensare a cio che puo’ succedere, io dove vivo ho un po d problemi di lavoro e non riesco a incrementare qui dove vivo perche penso che senso ha se poi vorrei vivere con lei? E ho fatto l’ennesimo errore di dirgli che ho un po d problemi d lavoro e che lei a 37 anni ha delle esigenze che e’ giusto che io sia sincero, insomma ho preso le distanze per non avere delle delusioni, litighiamo spesso ultimamente un po perche ci manchiamo un po per delle incomprensioni che abbiamo reciprocamente anche legata a vivere insieme, gli ho detto che forse e’ troppo presto e dobbiamo concentrRci a migliorRe il nostro lavoro nel luogo dove viviamo adesso perche suamo tesi e vivere insiemd forse senza la serenita’ del momento litigheremmo facciamo che non ne parliamo piiu e quando sentiamo senza stress che ne abbiamo voglia allora ne parliamo. Io t dico la verita’ vorrei che lei m dicesse ho bisogno d te vieni o vengo io e stoamo insiemd ma comunque dopo che gli ho fatto il discorso delle certezze del lavoro secondo me ha perso stima in me e forse ha paura io gli ho fatto il disc delle certezze solo per mie insicurezze e a 5 mesi non puoi avere nessuna certezza

  28. ciao armonia…io e il mio lui viviamo una relazione da poki mesi a distanza…non e molta…ma ce ….il nostro rapporto la maggior parte delle volte e teso….la tensione si taglia con il coltello…i litigi sono frequenti e siamo a un punto di rottura….portata dalla monotonia di litigi…dei soliti social network o messaggi…gli unici mezzi possibili per sentirci….. essendo che ci vediamo poco oltre per la distanza,ma anche perche io vado ancora a scuola…. aiutami a vivacizzare il rapporto…mi serve qualche consiglio

  29. La distanza è proprio brutta, e credo sia uno dei problemi che ha portato a tutto quello che ti dicevo nell’altro articolo.. purtroppo, vedersi poco non aiuta, non si ha la possibilità di parlare, di confrontarsi, si può chattare, messaggiare, telefonare, ma non è la stessa cosa. E io, stupidamente, ogni volta che lo vedo e poi ci dobbiamo separare, cado nelle lacrime come una scema, e odio questa cosa perchè gli mostra la mia debolezza..
    ps: qualcuno sa dirmi come posso cambiare l’immagine che mi ha messo in automatico? xD

    • Sweet PNC nel tuo caso no. Devi farti sentire positiva, carica che troverai un lavoro, che ce la farai. Certo la distanza non aiuta. La tua debolezza è umana, ma cerca di mettere da parte le lacrime quando lo vedi, pensa a tutte le cose belle che potete fare assieme. Dipende tutto da te questo legame….Ce la devi mettere tutta.

  30. Sì,però vedi ci siamo visti lo scorso weekend perché sono stata da lui,e poi gli ho scritto qualche sms ma lui niente,non ha mai risposto.. Ecco perché adesso sto facendo la stessa cosa,ho pensato al PNC perché vorrei sentisse la mia mancanza e mi cercasse lui.. Negli ultimi mesi non ci sentiamo come una volta,a volte mi scrive,poi magari cade nel silenzio,poi ad esempio gli scrivo io e mi risponde,poi se sparisco io a volte mi cerca lui.. È un PNC ad intermittenza,non so se mi spiego. Non so se a farmi sentire spesso faccio bene o no..

  31. Beh,poco fa gli ho mandato un sms,dicendogli che mi manca e che vorrei che fosse sempre come lo scorso weekend,per fargli capire ancora una volta che il desiderio di stare con lui ogni giorno c’è.. Ora comunque devo davvero ripartire da me stessa,devo impegnarmi e dimostrarglielo. Non è facile,ma voglio che le cose tra noi tornino come prima..

  32. Ciao a tutte,
    vi racconto la mia storia.
    27 anni, fidanzata da 4 anni e mezzo, lui ha la mia stessa età.
    4 anni e mezzo di amore puro e folle, alti e bassi ma mai niente che mettesse in discussione il nostro amore.
    La storia è cominciata a distanza perchè io vivevo in UK, dopo 2 anni sn tornata a Napoli x lui. Dopo 1 anno e mezzo sono stata trasferita x lavoro a zurigo. Ne abbiamo parlato e lui ha detto che era la cosa migliore da fare e che mi avrebbe seguito a distanza di qualche mese.
    Sono passati 8 mesi, sottolineo sempre che il nostro amore non ha mai subito variazioni, anzi.
    Un giorno comicnia a dirmi che ha dei dubbi, che è in crisi con se stesso perchè mollare tutto e venire da me lo farebbe sentire un fallito. in 2 mesi mi ha sempre chiesto di lasciargli i suoi spazi, cioè di sentirci sempre meno. x me è cominciato il panico di perderlo ma lui mi ripeteva che era solo questione di tempo perchè mi amava alla follia.
    poi all’improvviso la telefonata che non volevo, un sabato sera, mi chiama in lascrime e mi dice che vuole stare da solo, di non cercarlo più e di continuare per la mia strada…dire che sn disperata non è la parola giusta. sn giorni che non lo sento e non so se correre da lui e abbracciarlo x dirgli che andrà tutto bene…o lasciarlo andare via…

  33. Sono disperata,ho bisogno di un consiglio per favore..sei mesi fa ho conosciuto un ragazzo,è stato quasi un colpo di fulmine per entrambi,da quel giorno ci siamo poi sentiti tramite facebook ma senza sbilanciarci più di tanto..meno di un mese fa ci siamo rivisti per la prima volta ed è stato bellissimo,sguardi intensi,baci,abbracci,ci siamo trovati entrambi molto presi l’uno dall’altra e non ce lo aspettavamo..poi abbiamo dovuto separarci(abitiamo a 300 km di distanza),nei giorni seguenti ci siamo sentiti e lui mi ha sempre detto che gli mancavo,che mi vuole bene e che mi vuole ma a causa della distanza vuole rinunciare..lui dice che anche sentirmi lo far star male perchè non possiamo vederci..io gli ho detto che andrei da lui appena posso ma lui dice che è inutile in quanto sarebbero incontri sporadici e isolati..in pratica lui si vuole arrendere ma io no..non voglio rinunciare a lui,è importante per me..cosa devo fare??

  34. Ciao Armonia..Ti racconto la mia storia sperando che mi aiuterai dandomi dei buoni consigli..Io sono una ragazza di 17 anni bosniaca e abito in Veneto..Vado in Bosnia 2 volte all’anno,cioè in estate per 2 mesi e nelle vacanze natalizie..quindi devo sempre aspettare molto per tornare lì..Quest’anno sono andata anche a Febbraio per circa una settimana in Bosnia,ho conosciuto un ragazzo che è più piccolo di me di 6 mesi ma non fa molta differenza assolutamente,è molto alto quindi non si nota ma tralasciamo.Io avevo una relazione già con un macedone che era la terza volta che mi sono messa di nuovo con lui,è stato il mio primo amore,la prima volta che siamo stati insieme era 5 mesi,la seconda 2 settimane,la terza quasi un mese fino il 21 febbraio..e i miei non mi hanno lasciata star con questo macedone perchè è appunto macedone e vogliono che io stia con un bosniaco e che sia musulmano come me.e ho provato a fare la relazione segreta un mese ma niente da fare non ci riesco anche se abita proprio vicino a me,ho litigato molto con i miei ma niente da fare..sono partita per la bosnia il 7 febbraio (che stavo ancora insieme a lui sapendo che non posso) e uscendo in Bosnia con una mia amica ho conosciuto il ragazzo che ho menzionato all’inizio,mi interessava aveva qualcosa che mi piaceva però pensavo di non tradire questo macedone…anche a questo ragazzo io interessavo e mi ha chiesto se possiamo uscire fuori dalla discoteca per parlare un po,conoscerci..e va be dai io vado con lui,e ci sediamo su delle scale..io imbarazzatissima non sapevo che dire parlava solo lui xD anche perchè era brillo ma va be..ha provato a baciarmi io mi sono allontanata e gli ho detto che non può baciarmi subito così senza neanche conoscermi,e lui ci è rimasto di merda perchè non gli è mai capitata una cosa del genere che la ragazza si rifiuta di baciarlo,ma va be ha sorriso e ha detto va bene..ma vorresti stare insieme a me?e io ma non mi conosci neanche come puoi chiedermeloo ( nel frattempo pensavo ma ne vale veramente la pena stare con questo macedone?cosa facciooo?) e quella sera non è successo niente,ma ero confusa

  35. Continuo la mia storia sono sempre la stessa Vanessa bosniaca di 17 anni.
    Il 9 Febbraio sono uscita di nuovo con lui e con la mia amica e i loro amici,e ci siamo seduti vicini..parlavamo tutti insieme e scherzavamo e lui fa un gesto ai suoi amici di andarsene e se ne sono andati tutti per farci star soli..e io ho detto ma dove vanno tutti? e lui mi ha detto “senti io devo fare una cosa” e mi bacia. Io la ero rimasta sorpresa,ma dopo gli ho detto va bene sto con te,accetto (sorridendo) e lui ha detto ok mi fa piacere 🙂 e tornando a casa mi sono detto oddio ho tradito il macedone non so che fare adesso D:
    sono tornata in italia il giorno dopo..cioè il 10 febbraio..e io sono tornata in italia che avevo 2 relazioni cavolo o.o non mi era mai capitato sinceramente..comunque ho iniziato la relazione con questo bosniaco e ho continuato la relazione con il macedone fino il 21 febbraio anche se non ci siamo visti molto…il 21 febbraio ho deciso di mollarlo perchè era inutile che continuavamo la relazione così,segreta..sapendo che i miei non mi lasciano..e quindi l’ho mollato,anche se credo che lui mi ami ancora ma non ci posso fare niente..Così mi sono tolta finalmente sto peso e tranquilla mi sono fatta questa relazione a distanza tramite skype con il bosniaco..all’inizio della relazione andava tutto bene anche se lui molte volte ha scoperto delle cose che gli tenevo nascoste ma per il bene della nostra relazione (non volevo perderlo)

  36. Sono sempre io Vanessa 🙂
    mi ha detto che voleva che gli dicessi tutto assolutamente che non gli nascondessi niente anche se gli farebbe male..quindi lui ha perso completamente fiducia in me e là io mi sono risvegliata gli ho detto che d’ora in poi gli dirò sempre la verità (era il 4° mese di relazione) ed ero seria,non volevo perderlo e ho cominciato a dirgli tutto,e quando mi chiedeva delle cose sempre la verità gli dicevo..sono andata in bosnia e là lui un giorno ha scoperto che ho avuto la relazione con il macedone all’inizio della nostra,ci è rimasto di merda mi ha urlato contro.Io gli ho detto che all’inizio non provavo ancora niente per lui e pensavo che non durava molto ma è tutto cambiato ora ti amo gli ho detto,mi sono innamorata e non potrei mai rifarlo! comunque siamo rimasti insieme,e dopo un po di tempo scopro io che anche lui ha fatto la stessa cosa!sempre all’inizio della relazione! mamma mia e urla a me -.- mi ha detto che era si era ormai dimenticato di quello perchè non ci teneva all’altra,e non si era neanche ricordato quando aveva scoperto che l’ho tradito io dall’incazzamento..siamo rimasti insieme,abbiamo svagliato tutti e due ma c’abbiamo messo una pietra sopra..molte volte mi sono arrabbiata con lui e mi arrabbio tutt’ora quando non mi crede,pensa che magari ho un’altro ma io gli ripeto sempre in continuazione che faccio come mi dice lui e gli dico la verità…e gli ho detto 1000 volte che vorrei fosse lui l’uomo che sposerò perchè lo voglio davvero,penso che sia quello giusto ha il mio stesso carattere (siamo tutti e due molto estroversi che si divertono con poco) all’8° mese litigavamo ogni giorno perchè non mi credeva,era una continua battaglia..io gli ho detto ma credi che sto così tanto tempo con te per niente?c’è io ti amo gli ho detto!
    Lui mi ha detto “ok io ti crederò d’ora in poi in molte cose,te lo prometto..ma devi capire che non ti potrò mai credere in tutto perchè vanessa capiscimi,tu vivi in italia e là non conosco nè la tua zona nè le persone che frequenti,non so mai cosa succede..tu invece qua conosci sia la zona sia molte persone che ti potrebbero subito riferire che ti ho tradita..e tral’altro sei una ragazza bella molti vorrebbero avere una ragazza bella come te è questo che mi preoccupa..Quasi in tutte le relazioni il ragazzo non potrà mai credere alla ragazza se vivono a distanza,la ragazza può credere al ragazzo ma il ragazzo alla ragazza no” questo mi ha detto,praticamente ha mantenuto la sua promessa,mi crede di più ma delle volte,quando non mi crede,proprio si incazza e pensa che lo tradisco ma a me fa veramente male questo…Cioè è passato molto tempo da quando ho smesso di non dirgli delle cose (anche se erano per il bene della relazione perchè non volevo perderlo) gli dico sempre la verità e faccio come dice lui..Io gli credo,io so che lui mi ama e non mi tradirebbe mai..Infatti lui esce,pochissime volte,ma esce con gli amici..invece lui a me non lascia uscire,solo se vado con i miei

  37. Non mi lascia neanche andare a delle feste con gente balcana che conosciamo io e i miei..praticamente ogni volta che ci sono quelle feste i miei vanno e io resto a casa,ma non è un dramma questo,il dramma è che non mi crede è questo.Il 5 dicembre mia sorella incinta di 4 mesi verrà in italia con mia zia a star da noi finchè non partiremo tutti insieme per le vacanze natalizie..l’11 dicembre è il compleanno di mia sorella e i miei,visto che lei sarà in italia,hanno intenzione di fare la festa sempre con la stessa gente,gli stessi amici..ma mio moroso non mi lascia neanche a quella solo perchè ci saranno 2 ragazzi giovani lì bosniaci.Ma io gli ho detto ma come fanno a provarci con me se ci sono là i miei genitori,c’è dovresti star calmo..e lui fa che ci sono molti modi non si deve far tutto davanti ai genitori..o mio dio -.-
    in questo ultimo periodo litighiamo spesso ma perchè penso che è per via della lontanza..sia a lui che a me ha rotto skype vogliamo stare insieme..ma dobbiamo resistere..
    Ecco,ho finito xD hahah mi sono sfogata ragazzi,ora aspetto solo la tua risposta,Armonia 🙂
    Ciao!

  38. Ho dimenticato di dire che lui mi ha anche detto che sarebbe tutt’altra cosa se vivessi là,mi crederebbe perchè infatti lui conosce la zona e la gente quindi potrei uscire li..ma non vivo lì e di conseguenza non mi crede.. -_- maddò ragazzi potrei scrivere un libro è come se ho scritto guerra e pace hahaha ma mi è servito.. 🙂

    • Vanessa hai 17 anni e tutta la vita davanti, ma vivi la vita di un altra. Una vita da reclusa, da donna anziana. Questo uomo non crede in te, non ti lascia libera di vivere. Ti sta soffocando. Devi pensare a te stessa.

  39. Mi sta soffocando è vero..ma c’è il lato bello di lui di cui mi sono innamorata è questo il punto..Quando sono stata insieme a lui in bosnia è stato bello,siamo stati bene insieme..Ma quando torno in Italia ricominciano subito le sue preoccupazioni..L’ho lasciato 2 volte proprio perchè volevo che capisse che stava sbagliando a non credermi e che così mi perdeva,lui mi ha calmata ogni volta che lo volevo lasciare e in qualche modo abbiamo fatto pace,ma mi ha detto che se lo rifaccio una terza volta non mi ferma più.Mi ha detto che ha visto che non ci tengo più alla nostra relazione perchè l’ho lasciato 2 volte (ma nello stesso giorno ci rimettavamo insieme)
    Io gli ho detto: ma saresti così anche se saremmo sposati? e lui mi ha detto certo che no!perchè saresti con me e mi fiderei,ma sei in italia,lontana da me e per questo non mi fido..
    Non voglio perderlo Armonia perchè io so che mi ama ed è un ragazzo dolce e simpatico,ma quando si arrabbia,si arrabbia tanto..
    Ieri ho postato un link su facebook e parlavo dell’amore a distanza,quanto siano forti le persone che la vivono e quanto è dura anche per me e quante cose mi mancano di lui..Lui in questi due giorni è stato arrabbiato con me sempre per la stessa storia..lui ha letto questo post su fb e ha creduto in quello che ho detto,non mi ha ancora detto che lo ha letto ma l’ho capito perchè mi ha scritto un TI AMO grande sulla bacheca hehe..
    Adesso ci siamo visti tramite webcam e io stavo ancora male perchè non voglio più litigare con lui,lui mi ha detto “dai non essere triste,ti prometto che non litighiamo più..calmati e fammi un sorriso che adoro quando sorridi,io ho sorriso un po e lui mi ha detto si è proprio questo che voglio 🙂 Non litigheremo più te lo prometto”
    Io lo spero tanto.
    Ma secondo te lui ha ragione a non fidarsi di me solo perchè abito lontano?
    Vorrei dirgli qualcosa che lo faccia finalmente capire che si può fidare di me..

    • Vanessa ognuno è diverso da un altro. Non posso dirti se lui fa bene a non fidarsi di te, posso solo dirti che lui non si fida ciecamente, ha paura di perderti. Tu cerca sempre di tranquillizzarlo e digli che lo ami tanto.

  40. ho 28 anni e vi scrivo per sottoporti le mie paure “da matrimonio”. Sto con un ragazzo da ben 9 anni, 9 anni intensi, in cui ci siamo sempre visti nei fine settimana, ma sono stati davvero belli. è iniziato tutto un po’ per caso, e siamo cresciuti insieme, abbiamo condiviso davvero tutto e con lui mi sono sempre trovata bene.
    A gennaio di quest’anno lui è partito per gli USA, dove lavorerà per due anni. Devo dire che i primi mesi di quest’anno sono stati molto difficili: abituata a vederci tutti i fine settimana, mi sono trovata subito a non avere tanti impegni, ad annoiarmi con tutti gli altri amici, a vedere i weekend passare vuoti.
    Mi è sembrato di aver perso tante emozioni, di sentire la vita scivolarmi addosso e ancora adesso – anche se sono ormai 10 mesi che lui è partito – non riesco a gioire per le piccole cose. Mi sono trovata spiazzata, e mi sono tenuta (e m i tengo) tutto dentro, sfogandomi col pianto senza motivo quando sono da sola. Ad aprile sono andata a trovarlo e ci siamo visti anche ad agosto e a settembre.
    Nei rapporti con lui nulla mi sembra cambiato:c’è la stessa intesa, anche nell’intimità, le stesse risate. Ad aprile, prima di lasciarlo – potrà sembrare una cavolata ma è importante per me – l’ho visto “più basso”, anche se siamo alti uguali.Ci siamo salutati e da subito mi è mancato, ma ho iniziato a pensare che se notavo i suoi difetti c’era qualcosa che non andava (anche se notare i difetti di qualcuno non significa smettere di amare). Dopodichè è iniziato il periodo triste che vi accennavo sopra.
    Ma sono entrata in un circolo vizioso da quando abbiamo pensato seriamente al matrimonio e da quando mi ha chiesto di sposarlo, ad agosto.
    Sono entrata nel circolo vizioso dei “ma farò la scelta giusta?”, “e se dovessi conoscere altre persone prima di decidere di stare con lui?”, “e se andrà male'”?, “è proprio lui che voglio?”. Poi magari penso al giorno del matrimonio con lui, mi immagino tutte le piccole cose di quel giorno e le paure si attutiscono molto. Ma nel frattempo vivo tra mille paure, che non riesco a spiegarmi.
    Queste paure si sono manifestate subito, tanto che nei due giorni successivi a quando me l’ha chiesto ho pianto a dirotto. Mi è sembrato un comportamento un po’ da immatura, da persona che ha paura dei cambiamenti, anche perchè ci sposeremo nel 2015: non capisco il perchè di tutta questa disperazione dato che manca molto tempo!
    E così il circolo vizioso è diventato: “e se non lo amassi più? sarà per questo che ho pianto tanto?”. Eppure lui mi manca sempre, e non vedo l’ora che torni perchè mi basta guardarlo negli occhi per capire che nulla è cambiato. Questa distanza mi sta uccidendo.
    A cosa può essere dovuto questo circolo vizioso? Eppure queste paure mi vengono da quando stiamo lontani…eppure quando lo vedo nei nostri sguardi c’è la stessa “chimica” di 9 anni fa, che mi fanno pensare che potrei stare con altre 10 persone, ma questa chimica potrebbe esserci solo con lui…
    A volte ho paura che il problema sia il fatto che io mi vedo ancora come figlia e non come moglie/mamma…Tanto che mi sento in imbarazzo a parlarne con i miei, e tanto che quando gliel’ho detto inizialmente mi sono sentita molto meglio e alleggerita. Con loro a volte nascondo anche l’anello, così come non mi piace che vedano le foto delle vacanze con il mio fidanzato. Loro sono sempre stati un po’ “oppressivi”, sempre a ricordarmi i miei doveri prima del matrimonio (la laurea, l’esame di stato etc,). Pur vivendo a un’ora e mezza da casa da 10 anni, mi vergogno ancora con loro e se fosse per me non parlerei mai di matrimonio con loro.
    Peraltro litigano spesso, e così io collego l’idea del matrimonio a una vita anche infelice, di litigi continui dopo una certa età…
    Sarà questo?
    Grazie!

    • Sara il matrimonio è un passo molto importante e va fatto con consapevolezza. Un pò di paure si possono avere, ma la felicità deve prevalere. tu hai troppi dubbi. Devi cercare di chiarirli. Prova a guardare dentro te stessa e cerca di seguire solo il tuo cuore, lui saprà dove condurti.

  41. Grazie per la risposta. Io purtroppo riesco ad ascoltare io cuore quando lui è con me. A distanza come si fa? è chiaro che mi manca, che vorrei vivere con lui, ma perchè lui è lontano.
    Vedró cosa succede appena torna, perchè,credimi, vedersi tre volte all’anno non consente di risolvere i dubbi. Anzi, offusca ancora di più la vista, perchè non ci si ricorda più un sacco di cose o di momenti, e lascia un senso di tristezza e di vuoto che non consente di vivere nulla con felicità.
    Ci si accorge che la vita è vuota senza di lui, stop..prevale l’infelicità finchè lui è a distanza..

    • Sara la distanza spesso divide, fa dimenticare è vero. Aspetta che lui torni e vedi come và, ma sposati solo se sei veramente convinta.

  42. Ciao,
    Sono molto confusa e demotivata ho una storia da quasi tre anni,un rapporto coinvolgente in ogni aspetto,non esistevano alcune barriere,un rapporto da invidiare. Da questo momento però le cose cambiano,lui per motivi lavorativi dve trasferirsi in Sardegna,impiegando un lavoro che ci permetti di parlare al massimo 1Ora al giorno,ma sorvolando su questo aspetto la cosa che mi porta indecisione è per quanto tempo ci sará questa distanza! Non riusciamo a decidere un giorno,perchè anch`io tengo le mie aspettative.. é possibile vivere un rapporto a distanza senza sapere per quanto!con quale forza.. non so che fare,rinuncio?

  43. Ciao, mi chiamo katy ho 19 anni vivo a trieste e sto con un ragazzo di 24 anni, che abita in lombardia, da un anno e 2 mesi. Anchio come molte di voi sto vivedo una relazione a distanza. Ci siamo conosciuti su un gioco online e abbiamo incominciato a sentirci, a conoscerci, a innamorarci lentamente l uno dell altro e dopo 5 mesi abbiamo deciso di incontrarci. l incontro e stato bellissimo lui appena mi ha visto mi ha abbracciato e io ho ricambiato,abbiamo parlato per tutta la notte ci siamo baciati insomma stiamo stati bene. Da quel giorno ci vediamo ogni trenta giormi per un 7-12 giorni una volta a testa, io sono felicissima di stare con lui sento che e l uomo della mia vita, lo amo da morire e anche lui mi ama moltissimo. Lui abita coi suoi, ai quali sto simpaticissima e stravedono per me. Io invece abito un po con mia madre un po con mio patrigno perche devo fare da babysitter a mia sorella. Ho molti problemi familiari e non ce la faccio piu a stare qua mi sembra di impazzire! Adesso sta cercando lavoro perche vorrebbe prtarmi a vivere con se, solo che con sta crisi ha molta difficolta a trovarlo :'(( . Io ogni volta che torno a casa mia mi sento avvolgere dlla tristezza, e anche se ci sentiamo ogni giorno per tutto il giorno piango per ore

  44. Non ce la faccio a stare senza di lui e sono sempre piu triste al pensiero che non so quando questo avvera, non so quandro trovera finalment lavoro. Lo amp da morire so che e quello giusto, lui mi fa sentire in pace, amata. Ma quando non ce mi manca troppo e mi butto giu. Hai qalche consiglio da darmi per alleviare questa tristezza? Un bacio

    • Katy dai lui ti ama e tu lo ami. Piano piano lui ce la farà. troverà un lavoro e coronerete il vostro sogno per sempre. : )

  45. Io 18, lui 19.Non siamo le stesse persone di prima,forsa per colpa mia ,ma questo rapporto incomincia a farmi del male,sono diventata così fragile ed é un atteggiamento che non mi si addice in quanto forte in ogni circostanza. Ripeto non so che fare!

  46. Ciao armonia,
    vorrei raccontarti la mia storia perché avrei bisogno di qualche consiglio. Mi sento molto stanca e confusa.
    Io ho 26 anni e 10 mesi fa ho conosciuto in chat un ragazzo inglese di 31 che viveva per l’appunto in Inghilterra.
    Lui cominciò a scrivermi ogni giorno, persino avvertendomi quando era troppo impegnato e non poteva parlarmi abbastanza durante la giornata.
    Inoltre mi raccontava tutto quello che succedeva durante la sua giornata come se ci conoscessimo da sempre.
    Questa è stata la cosa che mi ha fatto avvicinare a lui inizialmente.
    Conoscendolo sempre di più, giorno dopo giorno, ho iniziato ad apprezzarlo e a sentirmi sempre più legata a lui.
    Mi è stato molto vicino durante un momento molto difficile, poiché ho avuto una severa depressione con successiva diagnosi di disturbo bipolare.
    E’ stata la persona che probabilmente mi è stata più vicina di tutti ascoltandomi pazientemente, dandomi consigli e sostenendomi.
    Dopo 2 mesi da che avevamo cominciato a parlare è anche venuto a trovarmi a Firenze. Abbiamo passato dei bellissimi giorni insieme.
    A poco a poco è stato chiaro ad entrambi che tra noi c’erano dei sentimenti reali e sinceri.
    Abbiamo continuato a parlare ogni giorno per 6 mesi fin quando, 4 mesi fa, lui si è trasferito in Cina per seguire un corso universitario che durerà 1 anno.
    Da allora tutto è cambiato.
    Ci sentiamo molto meno, siamo passati dal sentirci tutti i giorni a 1 sola volta alla settimana in media.
    Onestamente per me è stato molto pesante considerando che era la persona con cui parlavo di più.
    Chiaramente gliene ho parlato, cercando di spiegarmi al meglio senza apparire isterica.
    Lui mi ha risposto che gli dispiaceva non essermi stato accanto e che al momento non è ancora riuscito a mettere in ordine la sua vita e trovare un equilibrio tra nuovi amici, vecchi amici, famiglia, me e ovviamente il cambio radicale della sua vita, ma che lui tiene molto a me e che (quanto meno nel primo periodo del suo trasferimento) ha parlato più con me che con chiunque altro, persino più che con la sua famiglia.
    E io sono molto cosciente del fatto che per lui le sue amicizie sono la cosa più importante.
    Però non riesco a capire se sono scuse o è la verità.
    Mi sento molto confusa e non so come comportarmi, quindi, nel dubbio, sto mantenendo un’apparenza di falsa comprensione ed equilibrio emotivo.
    Ma questa situazione non mi sta bene per niente, anche se non voglio mandare tutto a rotoli con litigi inutili e creando tensioni che renderebbero la situazione peggiore.
    C’è chi mi dice di dargli tempo e che è normale, chi invece mi suggerisce di lasciar perdere e che sono tutte solo scuse.
    Risultato? io non ne parlo più con nessuno perché non voglio essere ulteriormente confusa e anche perché, in fondo, nessuno dei miei amici può veramente sapere bene che tipo di rapporto abbiamo.
    Mi sento molto patetica a volte ma tutto questo mi fa stare molto male, soprattutto perché non ho veramente idea di come dovrei comportarmi.
    Cosa mi suggeriresti?

    • Cla fai benissimo come fai. Non ascoltare nessuno. L’unico che devi ascoltare è lui, ma certo la distanza è tanta. Devi attendere che lui rientri, ma nel frattempo ti consiglio di uscire e conoscere gente. Non ti chiudere nel tuo guscio. Mi raccomando.

  47. ciao armonia piacere di conoscerti..
    ti racconto un attimo la mia storia..
    spero di trovare consiglio..
    allora inizio.. ho conosciuto la mia ragazza lo scorso aprile tramite fb.come? eravamo gia amici da prima ma io essendo sposato nn ho mai avuto secondi fini poi a novembre del 2012 mi sono lasciato con la mia ex per vari motivi.. il mio dolore nn e stata la separazione ma il pensiero di dovermi allontanare dalla mia bambina.. cmq questa e un’altra storia.
    dicevo ho conosciuto la mia attuale ragazza aprendo fb dp tre mesi di assenza.apro e mi vedo spuntare la sua foto.. ma niente di piu.. alche scopro che siamo nello stesso gruppo dove io ero dall’inizio e da li chiedendole cosa significasse un commento abbiamo iniziato ad interagire.. solo su fb e tramite messaggi privati tra uno scherzo e una risata giorno dopo giorno arrivava un’intesa e una complicita’ assurda.. cmq dp un mesetto le chiedo di incontrarla ed e stato cosi.. premesso che viviamo a 150 km di distanza.. sono andato e si e fatta trovare con due amici anch’essi del gruppo che abitavano nella sua citta.. ci siamo piaciuti subito.. e niente sto un paio d’ore e vado perche lei aveva impegni.. ritorno e iniziamo l’indomani a parlare sempre su fb.. insomma il suo numero di tel. me l’ho ha fatto sudare..ahahah accorciando il discorso ci siamo visti di nuovo e al terzo incontro ci siamo baciati intensamente.. una cosa cosi lunga da nn poter spiegare.. insomma e iniziata una storia con una complicita un’intesa passione tutto quello che si puo dire in una storia fantastica..fino a prima del natale scorso.. poi nn so come ma lei ha avuto sentore di un mio cambiamento,cosa che nn mi sono accorto. e da li inizia un mese di scontri incomprensioni parole volate anche pesanti. considera che sono un tipo molto impulsivo e quando mi arrabbio dico cose che nn penso..addirittura si sono messe in mezzo persone che nn hanno fatto altro che danni.. io poi ho parlato con un’amica in comune che ha scatenato il putiferio..dicendo cose a lei che io nn avevo detto..alla fine lo eliminata come amica..e stato un mese troppo pesante mi ha detto che di lei nn me ne e fregato mai niente che sono stato un’attore che l’ho presa in giro fin dall’inizio.. ma nn e cosi’… ho sbagliato in questo mese e tanto facendo e dicendo cose anche incoerenti.. ma il mio amore x lei e assurdo..premetto che lei e insicura perche ha passato storie dove i precedenti volevano solo arrivare ad uno scopo.. e lei adesso nn si fida piu.. mi ha detto che sono il piu importante che avesse mai avuto. ed io stavo distruggendo tutto.. certo la distanza nn aiuta perche il pensiero delle uscite con amici va sempre contro a tutti e due,pero sono un tipo fedele al massimo quando sto con una donna quella e’ e basta.. e niente alla fine dp un mese di lotte ieri ci siamo incontrati abbiamo parlato e ci siamo baciati anche intensamente.. serata tranquilla parlando di tutti i mostri problemi.. prima stavamo giornate intere a parlare a tele messaggiarci. ieri le ho detto che questo e inutile in fondo cosa dobbiamo dirci ore e ore a tel?? oggi pero’ le ho detto se lei fosse d’accordo su questo sistema. e lei ramite sms mi dice che nn le sta bene niente e che e una recita..la chiamo e parliamo dicendo che adesso e difficile riprendere di nuovo tutto quello che c’e’ stato.. ma piano piano lo rifaremo…pero mi e sorto un dubbio mi ha detto che ieri sera quando l’ho lasciata a casa si e messa a pensare.. ha messo il cuore da parte e ha ragionato.. mi ha detto che da me si aspetta almeno dei gesti per farle capire che l’amo veramente.. e da oggi che ci penso questi gesti possono essere a migliaia sicuramente nn sono ne fiori ne regali vari.. allora io nella mia confusione perche quando me l’ho ha detto sono andato in confusione. penso e ripenso a cosa potrei fare per farle capire il mio amore e sicuramente nn e farlo tramite telefonate o sms oppure andare da lei una volta la settimana.. potresti aiutarmi per favore te ne sarei grato… Ti ringrazio in anticipo..

    • Si, giuseppe, probabilmente lei vuole che tu le dimostri un impegno nel
      rapporto e quindi ti consiglio di andare più spesso da lei, di farle capire che
      tu sei disposto anche a sforzarti per consolidare il rapporto… Valla a
      trovare più spesso, o invitala per qualche viaggetto insieme, rischia qualcosa
      per lei e vedrai che lei si scioglierà…

  48. Ciao armonia, volevo chiederti un parere.
    vivo una relazione a distanza da quasi un anno, abitiamo a 1000 km di distanza. Lui ha avuto la possibilità di stare nella mia città per piu di due mesi, due mesi in cui il nostro rapporto é diventato una certezza e in cui ho capito di amarlo, amarlo davvero, non solo per le emozioni che mi da ma anche per la persona che é, per il suo carattere, per tutto..quei due mesi oltre ad avermi reso la felicità in persona mi hanno fatto capire che con lui voglio impegnarmi, e mi sono impegnata: é dovuto tornare a casa e abbiamo aspettato 40 giorni prima di vederci. Fino all’ultimo ci siamo fatti forza, ci siamo voluti bene come sempre, ma gli ultimi 4 giorni abbiamo iniziato a litigare, per esasperazione o per noia, rovinando il bel clima che in un mese ancora era rimasto. Ora sono due giorni che siamo insieme ma sembra di ripartire da zero: é come avere un estraneo davanti, tutte le sicurezze che avevamo ottenuto ora si, razionalmente so che ci sono, ma emotivamente non le sento. Non siamo piu quelli di un mese e mezzo fa, ne abbiamo parlato approfonditamente e entrambi siamo consapevoli che dopo 40 giorni di assenza non é possibile provare le stesse cose l’uno per l’altro, e che cinque giorni non ci daranno mai modo di ripristinare lo stesso rapporto e le stesse emozioni che abbiamo raggiunto dopo tempo. Tutto ciò mi fa stare malissimo, ho attacchi di panico in cui piango tantissimo senza motivo, ho la paura che potremmo non amarci piu come prima che non solo mi assilla, ma rovina anche i pochi momenti che passiamo ora assieme, allontanandoci ancora di piu dall’amore che c’era prima: mi sto autosabotando col mio dolore immotivato e i miei dubbi irrazionali quando in realtà so quale siano le cause della situazione attuale. Non voglio perderlo, so che é lui la persona che amo anche se adesso non posso avere la relazione che avevamo prima a causa del pochissimo tempo che abbiamo a disposizione. Fra due mesi io ho già tutto pronto e passero altri due mesi nella sua città, e questa é l’unica speranza che mi mantiene forte, oltre alle sue continue rassicurazioni, ma come faccio a far sparire questo panico, questa disperazione all’idea irrazionale che senza alcun motivo tutto potrebbe essere svanito? Voglio stare con lui e amarci, avere di nuovo il tempo di volergli bene nel quotidiano, ma come posso fare a vivere bene la relazione anche in momenti come questi in cui il tempo si riduce a due o tre giorni?

  49. ciao a tutti,
    sto proprio a pezzi. il mio ragazzo mi ha lasciato dopo 4 anni bellissimi di storia. Abitiamo lontanissimo, lui prima di entrare in crisi mi diceva che voleva delle certezze xhe io potessi trasferirmi nel suo paese, ma io aihmè non gliele riuscivo a dare, perchè ero impegnata troppo con il lavoro (che ho deciso di mollare xkè non mi faceva vivere). In questi 4 anni si è mosso più lui a venire nel mio paese xkè io ero impegnatissima e d’estate lavoravamo anche insieme. Lui mi amava tantissimo, non sono mai stata amata così da un uomo (lui 24 e io 25). Ora che l’ho perso (lui si comporta malissimo con me e dice ke non gli manco) capisco ke lui voleva solo delle certezze da me e ke io già di carattere non sono una tipa forte…La distanza mi sta uccidendo, xkè non riesco ad avere un contatto diretto, e mi vengoni in mente solo i bei momenti passati con lui (abiamo fatto tantissime cose insieme). Ora si sta divertendo esce con tutti i suoi amici single e io sto proprio male…addiritura sto pensando seriamente ke questo inverno con una scusa vado nella sua città per fare magari dei corsi. Cosa ne pensate?L’idea di non vederlo mai più mi devasta…..

    • Lucia buona idea provaci….devi avere un contatto più da vicino con lui. Però cerca di capire anche perchè non volevi dare certezze a lui? sei proprio convinta di amarlo??

  50. Salve armonia, la mia storia è cominciata otto mesi fa, ci siamo conosciuti in chat io di cremona ed una ragazza di sestri levante in provincia di genova, simo lontani 200km. Noi ci amiamo tanto tanto…abbiamo programmato di vivete insieme più avanti dopo aver finito tutti gli studi e aver trovato lavoro, abbiamo programmato altre cose x il futuro, ma nn sto a dirle tutte, cmq ieri dopo 8 mesi sono riuscita a trovarla, è stata la giornata più bella della mia vita, ci siamo coccolati baciati più volte ed eravamo tenerissimi insieme, adesso mi sento ancora con lei su whats app, però devo dirti che ho pianto stanotte e stamattina, ho scoperto di soffrire troppo questa distanza, e mi manca da morire solo dopo un giorno, perchè penso sempre all’estate che cmq è vicina peró mi sembra troppo tempo e nn mi va di aspettare tanto… anche lei sta soffrendo x questa cosa, sembra che adesso debba vivere le mie giornate in malinconia… ma più che altro penso al tempo, che mi sembra sempre troppo e io se potessi mi farei 200km ogni giorno… insomma queso problema mi rende a pezzi, anche adesso solo a parlarne mi scappa qualche lacrime, ho bisogno di aiuto :'(

  51. armonia dammi una mano sto cn una ragazza a distanza di 150 km io sto a potenza lei a salerno…insomma purtroppo io nel passato ho sbagliato nel momento io e lei ci sentivamo mi vedevo cn due ragazze per perdere tempo cs ma nn mi sn mai interessate mi e sempre e solo interessata lei….ma ora siamo a sei mesi della nostra storia , un giorno parlammo del nostro passato ma quello k voglio chiedre io come faccioa fargli capire ke esiste solo lei x me…..k del mio passato si deve dimenticare ? ho scritto le lettere e nn e bastato , ho kiesto scusa a quattro okki e nemmeno cosa devo fare ?

    • Ma sei sicuro che lei non è presa per qualcun altro? Potrebbe essere che delusa da te, abbia cercato di ripartire. Se sei sicuro che non è così, scrivile un’ultima bella lettera chiara chiara con sincerità e passione e dille che non la cercherai più perché non la vuoi esasperare, ma che tu la aspetterai per sempre. Prova questa mossa un pò romantica e vedi se lei capisce che sei pronto a tutto e fai sul serio.
      Senno, tenta la scritta in vernice sotto casa sua, tipo “io ti amo davvero”. Potrebbe cedere. Puoi anche provare su Facebook, uno stato molto vistoso con scritta la stessa cosa, ma senza metterlo
      nel suo diario, fare in modo che lei lo veda all’improvviso e per caso. Prova una di queste cose e poi vediamo cosa fà lei.

  52. io voglio fargli capire k esiste solo lei x me e non esiste piu nessuno al mondo , ogni volta sn sempre io a pagare le conseguenza lo so k ho sbagliato me ne sono pentito e me ne pento ancora , io sto davvero male ma lei nn riesce proprio a superare questa cosa ho pianto davanti a lei quando mi ha detto un sacco di cose su come me l avbrebbe fatta pagare ho pianto tantissimo poi ho kiesto scusa nei messaggi e nulla , ho kiesto scusa nelle lettere e nulla , a quattro okki e nulla , io nn so piu cosa fare , k devo fare x dimostrargli ke esiste solo lei x me ?

  53. Salve:) sono una ragazza di Roma ho studiato a Caserta per un anno e ho conosciuto un ragazzo di Cagliari che era a Napoli per tre mesi ci siamo piaciuti subito ma avevamo accennato al fatto Sin dall’inizio che prima o poi ci saremmo separati ma ci siamo voluti godere ogni giorno senza pensare al domani..quando quel giorno e’ arrivato io avrei voluto provare un rapporto a distanza ma lui (già sapevo) ne aveva già provati ben tre ed è stato tradito ogni volta dice che gli piaccio ma alla fine due mesi sono pochi non sa come sono fatta e sa che non può funzionare e ha paura di rimanerci ancora fregato…anche nostri amici in comune mi hanno confermato quello che dice…quello
    Che mi domando e’ che lui vuole comunque sentirmi tutti i giorni da amici e dice che se sarà destino ci rivedremo quello che mi domando ma gli piaccio davvero?forse corro troppo alla fine ci stavamo conoscendo..ma il fatto che voglia mantenere una amicizia mi fa chiedere se forse ame
    Piaceva più di quanto io piacessi a lui..grazie :)))

  54. Ciao, La mia era una relazione mooolto a distanza. Nel senso che lui per lavoro sta in America da due anni circa. All’inizio abbiamo tutti e due creduto in questo grande amore ed il progetto era di trasferirsi lì.
    Lui nei miei confronti è sempre stato un po’ dominante e io remissiva, nel senso che ha sempre cercato di spronarmi “a fare di più”, magari anche in modo un po’ brusco, ma direi che nonostante questa differenza caratteriale ci siamo sempre compensati. Lui da energia, io calma. Avevamo fatto dei progetti di vita lì, nel senso che io mi sarei trasferita lì, se non che a me sono subentrati problemi gravi, famigliari difficili da gestire che ho cercato di affrontate a modo mio, modo che però a lui non è piaciuto ed ha cominciato a minacciare che se le cose andavano avanti così mi avrebbe lasciata. Io non sapendo come risolvere i miei problemi e nel contempo con la paura di perdere lui ho cominciato a lasciare andare tutto. Mi ha proposto di sposarlo per poter stare in america con lui, ma io ho risposto che non potevo raggiungerlo al momento perchè dovevo risolvere i miei problemi famigliati e gli ho chiesto d darmi tempo. Ebbene, mi ha lasciata dicendo che non vuole essere limitato da problemi su cui non ha controllo, che lui mi voleva ma che da parte mia non ha visto entusiasmo e progetti…che il mio modo di affrontare la vista, la mia indecisione che lui ha cercato di modificare non gli piacciono. Ovviamente io ho reagito tartassandolo di continui messaggi e mail, anche perchè non mi ha lasciata di persona. Gli ho detto che se mi vuole a fine anno sono lì… ma che mi deve dare tempo di chiudere con il mio lavoro.
    Lui continua a rispondere che è convinto che chiudere sia la soluzione migliore per entrambi…. adesso dovrebbe tornare per qualche giorno ed abbiamo in programma di vederci per chiudere di persona….. mi sento tanto vuota, mi manca da morire e non so che fare, soprattutto perchè lui è così deciso.

    • Anita vedilo certo prima ti fa proposta di matrimonio tu gli chiedi tempo e lui vuole farla finita. Lui deve anche accettare la tua vita i tuoi problemi i tuoi tempi e te dal canto tuo pero piu entusiasmo con lui.

  55. Ciao armonia, ho letto il tuo articolo e tu parli di una distanza minima, ti dirò io vivo una storia con un ragazza di singapore che vedrò solo per un altro anno perchè dopo è chianato alla leva obbligatoria per due anni. Lui è stato in italia ha studiato con me e abbiamo passato un anno di storia meraviglioso sempre a stretto contatto, finchè con l arrivo dell estate lui deve tornaree di la, be io ero stremata dal doloro dentro e piangevo, a volte se ne accorgeva e teneramente mi covcolava e rassicurava..comunque, in lui non notavo molta paura. Dopo che è partito ha rise tito più lui la distanza da me che io. Io lo amo , ma lui, non usciva nemmeno lavorava nel negozietto del padre dove ha conosciuta una ragazza. Era un periodo difficile pieno di litigi per noi,lontananze anche sentimentali, eravamo arrivati all apice litigando ogni minuti tutti i giorni. Lui a mio insaputa chiede di uscire alla ragazza conosciuta in negozio dal padre, passano una serata tranquilla, a sua detta mi ha detto che ne aveva bisogno, ha capito che mi amava e che poteva emotivamente sopportare tutto anche per anni e anni. Lui è stato sincero, raccontandomi, ma mi ha trattata male e mancato di rispetto prima mangiandomi a parole, pesantissime e sminuendomi. Ora sta facendo il possibile per dimostrarmi che mi ama, ma io ho paura. Con la ragazza lui dice che si sono lasciati perdere, non si sentono nemmeno piu,ma non vuole a quanto capito non parlarle, quando va al negozio dal padre e da me torna anche prima. Sono confusa e non so che fare. Un momento di sbandamento ci può stare, ma lui mi sembra diverso anche se mi dice che sono io quella che non lo guarderà più come prima. Mi dice meno ti amo, spesso mi chiama per nome, che lui non l ha mai fatto e quando l ho fatto io si risentiva. Però sta facendo tante cose per me. Ho paura che i faccia condizionare da tutti questi km e che dia la durata di un anno alla nostra storia. Non so che fare, e mi sento dannatamente matta. Aiutoooo!!

  56. Ciao armonia, sto da due anni con un ragazzo adorabile. tralasciando l’inizio della nostra storia un pò turbolento, ci siamo conosciuti nella città dove ci siamo trasferiti entrambi per l’università. il primo anno è stato bellissimo sempre insieme.poi la prima estate a distanza, 1000 km di distanza, ma andata bene. e poi di nuovo insieme per via dello studio (il secondo anno è diventata una vera e propria convivenza con tanto di cane). c’è da sottolineare che lui sta a due ore da questa città universitaria, io ben 12. dunque anche st’estate io sono tornata a casa mia, poi lui è venuto a trovarmi e adesso sorge il problema. quest’anno i miei molto probabilmente non potranno mantenermi fuori e quindi dovremo affrontare questa brutta distanza dopo tanto tempo passato non dico in maniera simbiotica ma quasi. ci amiamo tanto, però sento che lui non si fida molto di me ha paura di perdermi. e temo che lui in futuro cercherà un’altra ragazza con cui possa aver una storia più facile. Io lo rassicuro dicendogli che lo amo che ci vedremo a breve e si tranquillizza. ma ammetto che a distanza non sono molto brava a rassicurarlo, gli dico cose infondo banali sicuramente perchè pur volendo fare la forte della situazione in realtà soffro moltissimo quando lo sento così triste e riesco a dargli sostegno fino ad un certo punto, poi crollo anch’io e avrei solo bisogno di un suo abbraccio. altre volte invece sembra del tutto sicuro e sereno tanto da non farsi sentire neanche troppo, ed io non riesco a trovare un equilibrio in questa cosa, non so se mi sono spiegata bene. insomma il problema è fondamentalmente mio: non sono troppo brava con le parole e gli ho sempre dato tutto coi gesti, facendo sempre cose belle insieme, proponendo cose che lui non avrebbe mai pensato di fare, guardandolo negli occhi e farmi capire così, poi la convivenza avrà contribuito parecchio a farmi sentire libera dal dirgli giornalmente: ti amo, sei la mia vita, non posso vivere senza di te, mi manchi ecc..e adesso temo di non riuscirgli a dare più tutta me stessa. temo per questo prossimo anno . ho una paura enorme che lui possa stancarsi, di telefonate sempre uguali. temo di potermi stancare anch’io di stare così male. aiutami armonia. come posso mandare via tutta questa negatività? hai dei rimedi per chi non è abbituato a dire ciò che prova? per chi sa solo dimostrare coi fatti l’amore per un’altra persona? aiutamii!

    • Luna certo la distanza non aiuta specie per una come te che non è brava con le parole, ma più con i fatti. Cerca se puoi di fargli delle improvvisate, di mandargli delle lettere e dei regalini, insomma un modo per avere un contatto con lui. Rassicuralo sempre e digli sempre che lo ami. Sono sicura che il vostro amore supererà questo momento difficile.

  57. Ciao. Ho 30 anni, sono di Roma e da solo due mesi ho conosciuto un ragazzo. ci stiamo vedendo con qualche dubbio e incertezza (più per paura di lui), stiamo bene insieme ma ancora non si può parlare d’amore .troppo presto anche se a mio parere ci sono le premesse. Io ho appena scoperto che potrei avere una proposta lavorativa interessante a milano (attualmente non ho un lavoro instabile e non è quelloche vorrei fare). Sono molto sincera e diretta e una sera gli ho confidato questa ipotesi (ancora molto remota). Ho paura di aver sbagliato ad averglielo già detto visto che potrebbe finire in niente. ho paura che questa cosa potrebbe bloccarlo. anche se solo un’ipotesi. ho paura che per questo non andrà più avanti questa bella conoscenza. cosa devo fare? ho sbagliato a dirglielo visto che ancora non so nulla?

  58. Ciao non so come sono finito su questo sito e non so neanche perchè sto scrivendo queste righe. Ho 35 anni, nato a vissuto a Napoli fino a 18 anni poi mi sono trasferito a Milano per lavoro (considerazione personale: non me ne vogliano i lombardi ma a parte il lavoro non c’è nient’altro e stare qui non mi è mai piaciuto). Nel 2008 ho conosciuto la mia attuale ragazza, anche lei di Napoli, e ad oggi siamo insieme da ben 6 anni di cui 4 passati a distanza. Da sempre la mia testa ed il mio spirito sono giu a Napoli ed ho sempre fatto di tutto per ottenere un trasferimento nella mia città. Due anni fa la mia ragazza non trovando lavoro giu ha iniziato a cercare (e trovare) lavoro a Milano sostenendo che la cosa sarebbe stata solo una soluzione temporanea in attesa del mio trasferimento.
    Il prossimo anno il mio trasferimento sarà accettato, nel frattempo il suo contratto a tempo determinato diventerà indeterminato e non mi sognerei mai di chiederle di lasciare il lavoro per il nulla. Anche lei vorrebbe andare giu ma siamo consapevoli delle problematiche lavorative del sud quindi che fare? Accettare il trasferimento e mollarla o restare qui (controvoglia) con lei? Non so più dove sbattere la testa

    • Andrea, se la ami e lei lo desidera, erto ce devi restare con lei. Se invece è lei che ti dice: intanto trasferisciti tu che poi cercherò di farlo anche io, allora accetta il trasferimento… Insomma decidi insieme a lei.

  59. Ciao..avrei bisogno di un consiglio…
    Ho 24 anni,e sn fidanzata da 6 mesi c ragazzo di 27 anni..stiamo davvero bene insieme…solo che dovrà 8niziare ub lavoro che lo porterà a girare l Italia e tornate nella nostra città 1 2 gg al mese se nn di meno…abbiamo parlato d come affrontare la situazione d siamo andati entrambi in panico…siamo spaventati soprattutto xje lui ha avuto gia uan storia a distanza ed è finita cn un tradimento…nn so comr tranquillizzarlo e soprattutto nn so come affrontare la situazione

    • Giusy godetevi questa storia. Si vi vedrete pochissimo però potete stare quei due giorni al mese assieme al massimo. Sentirete la mancanza e così quei pochi giorni saranno ancora più belli.

  60. Ciao! ho letto tutte queste esperienze e un pò mi sono emozionata riconoscendomi in molte di queste situazioni sia nel bene che nel male..
    Nel Gennaio 2013 ho conosciuto tramite amicizie comuni questo ragazzo che lavora e vive a Torino ( io sono di Roma)
    Un iniziale colpo di fulmine ci ha fatto passare la notte insieme e poi con un grande corteggiamento da parte sua siamo arrivati a vederci spesso durante i week end. Non mi voglio dilungare sulle sfumature della storia, cmq dopo 6 mesi c’è stato un forte litigio che mi ha ferita moltissimo e nel profondo, da lì una prima spaccatura che abbiamo cercato di rattoppare durante un lungo viaggio estivo.
    Per lui quel periodo l’unica soluzione era quella di trasferirsi a Roma e vivere insieme ma io glielho impedito perchè non volevo che la risoluzione di un problema di “comprensione ” fosse invece un gesto troppo grande e molto affrettato ( 7-8 mesi di storia).
    Siamo andati avanti nelle nostre chiusure e insicurezze reciproche fino a che non lho lasciato a Dicembre..lui era distrutto ma io non lo volevo più accanto anche perchè la mia grande paura e domanda era : SE STIAMO VIVENDO UN PERIODO DIFFICILE ORA, CON QUALE SPIRITO DEVO TRASFERIRMI O FAR TRASFERIRE LUI? ok il mettersi in gioco, ma insomma se non si èsicuri perchè dover fare le cose forzate? da Febbraio poi ci siamo presi e lasciati altre 2 volte..lui ora ha l’indeterminato ed io purtroppo non sto lavorando molto ( da freelance non sempre è semplice)…ma devo ammetterlo, io adesso faccio un pò di fatica a partire e stare sempre con la valigia in mano e oltretutto comincio a sentirmi davvero sola nella vita quotidiana..al tempo stesso non sento ora come ora la necessità e la voglia necessaria per sbaraccare la mia vita qui e ricominciare su a Torino. Per come la vedo io le pressioni sui trasferimenti sono assurde soprattutto se premature e in situazioni altalenanti come la mia..in totale ho troncato 3 volte ma sono sempre tornata, non può essere paura di stare sola perchè già ci sto..semplicemente non ho le basi personali e di coppia per costruire una cosa più concreta …o semplicemente non miva. Ma sento sempre di dovermi giustificare perchè invece è quello che lui vorrebbe. Sono stremata..si dice LONTANO DAGLI OCCHI LONTANO DAL CUORE, quindi anche allontanarsi dal partner con 700 km che ti dividono dovrebbe essere facile..invece la distanza complica tutto anche in queste condizioni.

    • Micia85 non potrebbe essere che magari gli vuoi molto bene ma non lo ami??? da come racconti le cose sembrerebbe…Cerca di guardare dentro di te e capire realmente cosa vuoi da lui da te e da questa relazione.

  61. Ciao Armonia. Mi chiamo Sonia, ho 21 anni e anche io ho vissuto una storia a distanza anche se per breve tempo. Lui ha 18 anni. E ci siamo conosciuti a marzo. Abbiamo legato molto, e quando entrambi siamo tornati a casa (lui teramo, io napoli) abbiamo parlato per mesi e mesi. Tutti i giorni. Fino a quando ad agosto, finiti gli esami, non sono andata li in vacanza per circa 20 giorni. Si è dichiarato, e abbiamo deciso di provarci. Dopo pochi giorni, però, mi ha lasciato, con le lacrime agli occhi, dicendo che data la sua storia precedente, nn è pronto. Che vorrebbe stare con me, ma nn ci riesce perchè ha paura che vada male nuovamente. Ho cercato di fargli capire che almeno avremmo potuto tentare, ma lui ha detto che ha bisogno di tempo. Cosi sono tornata a casa, e due settimane dopo ho deciso di risalire per dimostrargli che questa distanza si poteva affrontare. Lui ha detto nuovamente di aver bisogno di tempo, che gli manco, vorrebbe stare con me, ma i litigi continui a casa, e il ricordo della sua storia passata, finita 20 giorni prima di conoscermi, lo bloccano. Io gli sto dando tempo. Ma mi manca da morire. Cosa devo fare? Continuo a nn cercarlo?

  62. ciao… avrei bisogno di un consiglio..
    Ho 18 anni, quasi 19 e sono fidanzata da più di un mese con un ragazzo di 22, anche se ci conosciamo da molto di più! stiamo benissimo insieme… il problema e pero che io ora sono in Australia per fare in esperienza come ragazza alla pari e dovrei rimanerci fino a Natale ma non credo di farcela, mi manca troppo, ogni giorno non faccio altro che piangere anche perché per meta della giornata non ci sentiamo accusa del fuso!! sono veramente disperata e non so davvero che fare!
    io vorrei rientrare tra un mese circa.. pervie lontano da lui non ci so veramente stare…

    • Giorgia però questa lontananza potrebbe anche essere una prova per il Vostro amore. potrebbe anche rafforzarlo e tu crescere da questa esperienza.

  63. Ciao Armonia
    Ti scrivo perchè spero in un sereno aiuto.
    La storia è questa:
    Stavamo da 4 anni assieme, vivendo in 2 cittä vicine (1 ora di distanza), sempre creando belle occasioni per stare assieme tra di noi e tra amici. L’anno scorso a ottobre ho accettato di trasferirmi per lavoro in Svizzera mentre stavamo per fare casa assieme a Bologna dove Lei vive. Siamo riusciti comunque a vederci tutti i fine settimana, ma a causa della situazione impegnativa ci stavamo logorando fisicamente, ed ovviamente il rapporto ne risentiva. Ad aprile abbiamo fatto assieme casa a Bologna ed è stato bellissimo, cosi’ ho deciso di farle la proposta di matrimonio, impegnandomi a cercare di non far dipendere piu’ la nostra relazione dal mio lavoro, che altrimenti mi avrebbe portato sempre piu’ distante.
    A luglio le cose non andavano bene, eravamo molto stanchi e Lei ha deciso di chiudere la relazione, perchè non era piu’ felice e non si sentiva piu’ innamorata, oltretutto mi ha confidato di avere simpatia per un altra persona e di voler approfondire (questo un paio di settimane dopo esserci lasciati).
    Ora Io mi sto spostando a BO, dato che mi offrono un ottimo lavoro, situazione che avevo già impostato a luglio, ne ho parlato con Lei, ma non ne vuole sapere, anche se mi chiama spesso e mi chiede spesso notizie del lavoro vecchio e delle possibilità del nuovo.
    Ci vediamo ogni tanto, dato che ho ancora qualcosa a casa e dato l’imminente trasferimento, ma ogni volta, anche se la vedo costernata, non lascia spazio ad un riavvicinamento.
    Aspetto di essere giu’ per vedere se ci potrà essere spazio per un eventuale recupero, anzi miglioramento della relazione che c’era, dato tutto quello che abbiamo dato entrambi mi sembra bello dare spazio a questa possibilità .
    Attendo commenti e consigli

    • Caro Daniele, in questi casi c’è poco da fare, devi solo aspettare, senza mai
      invaderla o pressarla, che lei si chiarisca le idee. Se la ami veramente devi saper aspettare. Se lei vedrà che riesci a farlo, valuterà la tua correttezza e la tua forza e può darsi che ritorni da te e ti chieda di riprendere in qualche modo il rapporto. Dovunque tu abiti o lavori, lei potrà raggiungerti e
      comunicarti le sue decisioni. Trasmettile amore e serenità, mai apprensione o ansia. Se invece vedi che soffri troppo, che non ce la fai ad essere sereno, cerca di non contattarla e aspetta lo svolgersi degli eventi senza drammi, sel ei non tornerà, troverai un altro amore, come sempre succede.

  64. Grazie mille Armonia
    Sto facendo cio’ che mi hai scritto da quando ci siamo lasciati. Sapendo che mi sto spostando mi ha lasciato le chiavi di casa e tenere alcune cose nel nostro appartamento. Oltretutto ci tiene sempre a vedermi, a stare con me quando sono giu’, ad abbracciarmi e coccolarmi..
    Ultimamente l’altra persona sembra non essere piu’ tanto presente. si è decisamente confusa.
    Continua a contattarmi e a chiedermi notizie dello spostamento in atto.
    Da parte mia sono sicuro dei miei sentimenti, ma temo che con il tempo possano anche essi scemare, vedremo cosa mi riserba il destino.
    Grazie mille

    • Daniele vedi allora che lei si sta riavvicinando, vedendo che non la pressi, è sempre
      così. Se vedi che lei continua a cercarti e senti che vuole ricominciare, fai un piccolo passo anche tu, se vedi che lei ti asseconda, vai avanti, se però lei non lo fa fermati subito. questo passo può essere una telefonata, un invito, non so vedi tu. qualcosa di piccolo e accennato comunque… Prova e
      vedi che succede. Dico questo perché tu dici che hai paura che aspettando troppo in stand-by anche i tuoi sentimenti. Comunque anche se questo succederà, non morirà nessuno, se non la desidererai più ti staccherai da lei senza troppo dolore e troverai un altro amore. Non bisogna aver mai paura di
      ricominciare, ogni amore è diverso e spesso più bello del precedente.

  65. Ciao Armonia,
    ti scrivo per un consiglio..
    Ho 20 anni, vivo in Calabria ma a breve mi trasferirò a Milano per lavoro. Quasi un mese fa ho conosciuto un ragazzo in chat.. voleva sapere di dov’ero in quanto gli interessavo e voleva incontrarmi ma abbiamo scoperto che lui è di Varese ma da due anni vive a Mentone in Francia per studio e come se non bastasse l’anno prossimo si trasferirà in Florida per il master per 2 anni o forse più, siamo tutti e due delusi, tutti e due disposti a fare sacrifici ma come dice lui la Florida è troppo lontana. Io vorrei incontrarlo comunque per conoscerlo meglio, lui dice che se rimane all’incontrarsi va bene ma crede sia inutile impegnarsi in una cosa se non la si può portare a termine, ma io pazzerella.. ho pensato, magari con un pò di sacrifici si può fare.. e se staremo bene insieme andrò con lui in Florida in quanto ho sempre sognato andare a vivere e lavorare negli Stati Uniti, forse questa è la volta buona.
    Sicuramente siamo tutti e due molto giovani ma se non si fanno adesso queste piccole pazzie..!!
    Tu che consigli mi dai? grazie in anticipo

    • Francesca, certo che se la storia va bene e vedi che c’è una vera intesa puoi programmare di andare in florida con lui, perché no. Il problema è se tutto andrà bene quando vi incontrerete. Sai, il passaggio dalla chat alla realtà visiva e fisica è sempre un rischio e si può sempre rimanere delusi.
      Io ti consiglio dunque di incontrarlo presto, di vedere cosa succede e poi semmai cominciare a pensare ad un trasferimento. Comunque, se lui non vuole incontrarti, o se rinvia, non insistere. In amore
      non bisogna mai fare pressioni, di nessun tipo. Se lui esita, fermati, e magari smetti di sentirlo per un po’ anche in chat, aspetta che sia lui a ricercarti e poi rimettiti in moto.

  66. Ciao armonia ho 26 anni e ho conosciuto una ragazza di lecce in treno mentre andava a torino.durante il viaggio abbiamo parlato e dopo ci siamo baciati!ho il suo numero e lei ha il mio però io la contcome atto e lei nn si fa sentire!come faccio.!?!

    • Donato, si vede che lei non ne vuole più sapere, perché è fidanzata e quel bacio per lei è stata solo un’avventura… Prova a scriverle un bel messaggio romantico, tipo: “…quel bacio è stato così bello perché doveva essere unico?” O qualcosa del genere. Se non ti risponde lascia perdere e non la
      disturbare, può darsi che magari prima o poi si rifaccia viva lei. Se insisti lei ti considererà un rompiscatole.

  67. Ciao. Il mio problema è la relazione a distanza con un ragazzo molto geloso. Ci siamo conosciuti due mesi fa tranite amici al mare. È stata una specie di amore a prima vista. Non avrei mai pensato che mi sarebbe successo dato che non ci credevo tanto a queste cose. Ma è successo. Io però già avevo deciso da mesi che sarei partita per l’America cone ragazza alla pari per un anno. All’inizio quando gliel’ho detto sperava che ci avrei ripensato ma era una cosa decisa. Ha detto che mi avrebbe aspettata. La cosa ha funzionato bene per un pò. Parlavamo tutti i giorno su whatsapp e su skype una o due volte a settimana. Mi ha dimostrato che mi amava, non solo con le parole. Finché ha iniziato ad essere esageratamente geloso. Secondo lui chissà dove andavo e cosa facevo con le amiche. Ma non facevamo niente di male.
    All’inizio ho sbagliato anche io perché come sempre noi ragazze vogliamo vedere la loro reazione e quando sono stata a Las Vegas gli ho detto che dei ragazzi ci hanno invitato in un club al loro tavolo per stare più vicine al dj. Ho usato delle parole un pò esagerate per farlo ingelosire un pò. Grossi sbaglio lo so. Ma non ho neanche ballato con loro. Gli ho sempre evitati e ho sempre pensato a lui. È sparito per giorni perché era arrabbiato. Leggeva i miei messaggi su whatsapp e usciva. Dopo un paio di giorni l’ho forzato a parlare scrivendo su facebook una frase sui gemelli (suo segno zodiacale) e si è arrabbiato. Cosi ha deciso finalmente di rispondermi. Abbiamo discussi per due tre giorni e poi ci abbiamo riprovato.
    Purtroppo però c’era un altro problema tra noi. Già prima era geloso anche di un mio amico italiano. Unica persona che parla la mia lingua qui con cui condivido la stessa cultura. Siamo venuti insieme dall’Italia lo stesso giorno e ovviamente per questo ci sentiamo vicini. Ma non c’è niente tra di noi se non amicizia. Oltre al fatto che è molto più piccolo di me, ha solo 20 anni ed è alquanti immaturo e non mi attrae per nulla come uomo. Ma il mio ex (ora) non lo capisce!! Un giorno, anzi, quattro giorni dopo il riconciliamento, questo ragazzo mi ha fatto delle foto in spiaggia al tranonto un pò sexy e lui si è infuriato di nuovo e di nuovo è sparito e mi ha bloccata sul whatsapp con la scheda americana dopo un paio di giorni. Io che di nuovo cercavo di convincerlo che era tutto apposto. Dopo qualche giorno gli ho scritto su quello con la scheda italiana per chiederhli che ibtenzioni ha. Almeno mi facesse sapere se viole continuare la nostra relazione ma non risponde, come al solito. Allora mi sono arrabbiata anche io. Non ne ho potuto più di tanto silenzio e l’ho mandato a quel paese. Gli ho detto delle cose un pò brutte. Basta corrergli dietro e suplicarlo di credermi e di fidarsi del mio amore e che nessun’altro mi interessa. Nessuna risposta. Neanche agli insulti. Sono passate quasi due settimane da allora. Qui non mi ha bloccata. Ho concellato la nostra relazione su facebook.
    Ora, ci sarebbe un modo per riappacificarci? O almeno di parlare. Anche se solo ogni tanto, cone amici, non so….? Qualcosa che lo possa muovere a rispondermi? Perché purtroppo lui è il tipo che cascasse il mondo non parla e basta!

  68. Ciao ,scusa non so nemmeno perchè sto scrivendo,di solito tengo tutto per me,..forse ho solo bisogno di parlare con qualcuno..
    due anni fa ho conosciuto una ragazza..ci siamo innamorati, poi ho scoperto che lei era qui in vacanza e che a dividerci erano 700km..abbiamo deciso di credere in questa storia,lei una ragazza perfetta,buona,e comprendeva tutto di me,per me e stata la prima storia importante,lei era molto piu grande dei 18 anni che in realtà aveva,tutto perfetto dunque..
    ho avuto non so quanta paura di perderla e lei era sempre li pronta a farmi capire che lei era soltanto mia..
    Poi non so cosa sia tato ..in me è cambiato qualcosa,lei mi diceva che non facevamo piu l’amore come prima,io ci scherzavo su..
    Alla fine di agosto al mio paese con altri amici e amiche abbiamo organizzato un “work camp”,dove sono venute 5 ragazze dall’estero,il giorno che sono arrivate io sono andato a salutarle,..già..
    perche il giorno dopo partivo per passare una settimana dalla mia ragazza.
    Dunque sono andato a salutare queste ragazze e cosi..giuro non ricordo come mi sono ritrovato a parlare per quasi un ora con una ragazza tedesca..
    Il mattino sono partito e sono andato dalla mia ragazza,all inizio siamo stati bene ..poi solo litigi ero arrivato al punto che non vedevo l ora di tornarmene a casa,l’ultimo giorno sono stato davvero male,abbiamo litigato e ho sentito che qualcosa non andava piu..
    Poi sono tornato e sai un pò il nervoso,un pò che ero giu,i miei amici sono venuti a prendere e siamo andati dalle ragazze del work camp..la prima cosa che ho visto?..il suo sorriso,mio dio.
    E di nuovo abbiamo parlato per tutta la notte(cosa strana perche i miei amici mi dissero che in una settimana non aveva parlato con nessuno,era sempre li a leggere,) fino all alba,.e la sera dopo ancora..non sono molto bravo in inglese, però penso che aveva capito che mi piaceva da morire,..ridevamo scherzavamo,poi c’è stato un attimo di silenzio,quanto avrei voluto baciarla in quell’istante..poi lei dice,adesso meglio che torni a casa,mi sono sentito malissimo però,non ho detto nulla mi sono alzato lei mi ha aperto la porta e stavo uscendo..mi ha afferrato la mano mi e saltata in braccio e mi ha baciato ..mi sono sentito morire..
    sorrideva e continua a baciarmi..mi stringeva sempre piu forte..
    siamo stati li ad abbracciarci e stringerci per ore..
    il giorno dopo era il penultimo giorno,poi sarebbe andata via..
    Dio mi dicevo,perchè vanno tutte via,..?!!
    l’ultimo giorno è volato,tra baci carezza ..e qualche lacrima,..la notte siamo usciti solo io e lei,.abbiamo fatto l’amore..abbiamo dormito insieme in macchina,lei poggiata su di me,..il mattino doveva andare,l’ho aiutata a preparare le valige e poi via..mentre l’accompagnavo a prendere il pullman mi disse che sarebbe partita per la Germania il giorno dopo perche i suoi erano in una città vicino alla mia e volevano visitarla prima di andare..
    Cosi il mattino seguente sono tornato da lei,e abbiamo passata un’altra mezza giornata insieme..ma ora doveva andare davvero,beh alla fine ho incontrato anche i suoi genitori e li ho aiutati ad arrivare al pullman che andava all’aereo porto perche non parlando italiano non era facile per loro..mentre saliva sul pullman ha lasciato cadere tutto ed scoppiata a piangere,e corsa da me,mi e saltata in braccio..e ancora adesso non so cosa diceva mentre piangeva..ha voluto la mia maglietta me la tolta e se le portata..beh ho pianto anch’ io..ora e un mese o poco piu che parliamo sul cellulare ci vediamo su skype ..e l’altro giorno ho fatto i biglietti per la Germania,..andrò da lei per una settimana..mi ospita nel suo appartamento all’università,non vedo l’ora..Ora la mia paura e che..mi dico,non sono riuscito a tenere un rapporto a 700 km di distanza come posso vivere questo che siamo cosi lontani..??
    Ed in tutto cio non parlo con la mia ex da due mesi..non sono stato molto garbato in questo,però nemmeno lei mi ha cercato..

    • Simone, ogni rapporto è diverso dall’altro, se è andata male con la prima non è detto che vada male anche con questa. Non è la lontananza che conta, ma la persona e il tipo di rapporto che si è instaurato. Lei si è dimostrata molto presa e senz’altro lo sarà anche in Germania. Se per caso non sarà così, cosa ci perdi? Niente, starai si male li per lì e dopo un po’ ritroverai l’amore, come è successo quando sei tornato a casa dopo essere andato dalla prima ragazza. Ma vedrai che andrà tutto bene, il problema sarà poi come continuare questo rapporto, ma questo lo vedrai dopo, se tutto sarà andato bene….

  69. quanto é difficile ragazzi,sapere che molti ragazzi ci provano con lei sapendo che é fidanzata mi distrugge,fisicamente e mentalmente…mi sento un’uomo impotente,debole e schiacciato da un’amore enorme,se solo lei mi aiutasse a sopportare meglio questo peso.

  70. Ciao ho bisogno di consigli.Mia Moglia da qualche mese è piena di dubbi e sta mettendo in crisi il nostro matrimonio. Siamo sposati da solo 2 anni.Da un anno lavora fuori e ci vediamo poco solo il fine settimana. Lei troppo legata alla sua carriera ha tralasciato la vita quotidiana.Piano piano dice di non essere felice come una volta.Non ha più sicurezze.Io sono sempre il solito non sono cambiato anzi lo aiutato tanto nella scelta del lavoro ed ora mi ritrovo nel caos totale.Ho paura di perderla.Come si può recuperare il rapporto? ? Può essere colpa della distanza dell ambiente del lavoro e della sua continua crecita professionale??

    • Donato può darsi che il lavorare fuori e la carriera la allontanino un po’ da te, tu non ti devi far vedere preoccupato, nè urtato, lasciale vivere il suo momento di evasione senza pressarla, sii disponibile ma non le chiedere niente di più di quello che lei vuole darti… Vedrai che se farai così, lei alla fine tornerà a cercarti e a volerti come prima. Prova addirittura a proporle di saltare qualche weekend, se vedi che lei vorrebbe farlo, la tua disponibilità serena la spiazzerà e la incuriosirà. Prova e vediamo che succede.

  71. Cara Armonia,
    Sono insieme ad un ragazzo da quasi 2 anni e abitiamo vicini. Per realizzare un mio sogno mi sono trasferita a New York per soli 3 mesi. Un tempo che passa in fretta e una città magnifica mi stanno rendendo felicissima…se non fosse che il mio ragazzo mi sta facendo impazzire. Abbiamo sempre avuto un rapporto con alti e bassi ma ci bastava vederci e abbracciarci perché tutto tornasse perfetto. Ora che sono qui mi sta rendendo la vita impossibile. é diventato freddo se non glaciale, non trova mai tempo per me perché è sempre fuori con gli amici e tende spesso ad ignorare dei miei sms. Se sono un po’ giù di morale o voglio parlargli per sfogarmi lui mi risponde sempre sul vago dicendo che non sa cosa dire ne come aiutarmi. Così alla fine ho smesso di dirgli dei miei problemi .. si è accorto un paio di giorni fa e mi ha chiesti cosa avevo ma quando ho iniziato a parlarne è tornato freddo e disinteressato come sempre. Sto cercando con tutte le forze di godermi questa magnifica esperienza ma lo amo tantissimo ed il suo cambiamento mi sta uccidendo dentro.. Cosa posso fare? Temo davvero questi 2 mesi che rimangono distruggano tutto… abbiamo superato cose ben peggiori in passato (mi ha messo le mani addosso, ha avuto problemi di gioco ed io l’ho aiutato ad uscirne, cose non proprio facili da superare credo…) ed ora non ho più la forza per lottare.. e lui nemmeno ci prova..Se non rispondo agli sms mi cerca e mi prende per sfinimento o comincia ad insultarmi.. Qualche consiglio?

    • Geky prendi questa lontananza da lui per capire se accanto a te vuoi un uomo così. Cerca di pensare a te stessa e ad amarti di più.

  72. Ciao Armonia

    Si sta decisamente muovendo qualcosa, questo fine abbiamo fatto assieme il trasloco, ci siamo un po’ confrontati, a parte le parole mi abbracciava sempre e alla fine ci siamo baciati… anche se mi ha detto che sente che il suo sogno si è infranto, ma che è fortemente toccata dal fatto che siamo ora nella stessa città. Mi sembra molto confusa, e la cosa mi tiene un po’ sulle mie e non riesce a fare in modo che riesca comunque a fidarmi di Lei, anche perchè non ho capito se quest’altra persona c’è ancora o meno, inoltre vedo che è combattuta tra dare priorità a se stessa e cercare di risolversi con i suoi sentimenti.
    Sinceramente non mi sento di pressare in alcun modo, ho bisogno di chiarezza e di una persona chiara, non di minestre riscaldate incappando in errori già visti.
    Un aiutino mi farebbe comodo…..

    • Daniele, datti tre mesi e aspetta solo le mosse di lei. Se lei ti chiama, rispondi; se lei ti abbraccia, lasciati andare; ma non spingerla mai ad affrettare le sue decisioni, lasciale il tempo che vuole… Ma ogni tanto comincia a guardare altrove, oppure, se ce la fai, aspetta con pazienza. Dopo questo tempo, se lei continua a tergiversare, comincia a muoverti veramente, pensando ad un’altra storia. Oppure, prima di mollare, chiedile a viso aperto cosa c’è, se c’è un altro e se lei ti tiene lì come una specie di “riserva”…

  73. Ciao Armonia,
    sono Maurizio e ho 18 anni, ho una ragazza a distanza , fino ieri è andato tutto bene, ma oggi,dice che le sembra tutto impossibile , la distanza è troppa e come ultimo mi ha scritto che la distanza può unire per qualche mese ma poi tutto l’amore svanirà…. dice che gli mancano li abbracci, le carezze e baci , poi non mi ha scritto più niente ….
    da sta mattina che non mi scrive più , mi manca!!! aiutami te!!!!

    • Maurizio, calmati, se lei ti dice questo vuol dire che non crede più alla vostra storia, non devi insistere, devi lasciarla riflettere senza pressarla. Se tu sei importante per lei, se la vostra storia è stata profonda, tu le mancherai e lei ti ricercherà. Ma lo farà solo se non ti sente oppresso Tu non la cercare più e spera che sia lei a sentire la tua mancanza. In amore non si deve mai insistere, se si insiste si rischia di diventare “pesanti” e quindi di allontanare sempre di più il partner. Fai così e aspetta qualche giorno, se lei ti cerca, rispondi con dolcezza e gentilezza…
      Se non ti chiama più non morirai, troverai come sempre succede un nuovo amore.

  74. buongiorno armonia

    io e la mia ragazza abbiamo un grandissimo legame e un grandissimo amore ormai da 3 anni, ovviamente con i nostri alti e bassi siamo sempre riusciti a uscirne ancora più legati di prima.. ora durante questi 3 anni sotto le righe del rapporto c’è sempre stato un iceberg ovvero la mia partenza programmata in australia per settembre(starò via 1 anno),
    per miei motivi personali ho deciso di intraprendere questa esperienza nel 2010.
    Da 3 mesi a questa parte lei è entrata completamente nel panico e nell’ esaurimento nervoso, non crede nei rapporti a distanza, si è distaccata completamente da me per abituarsi alla mia assenza dato che per entrambi siamo tutto l uno per l altro.
    Quindi, ha ripreso ad uscire spesso con le amiche andare in discoteca ecc.. io sono d’accordo perché non voglio stia sola e triste quando io non ci sarò, però la cosa sta esagerando e ne discutiamo continuamente e siamo arrivati ad un punto in cui lei non ne può più.. io non voglio convincere nessuno a parole però forse dovrei fare qualcosa che la faccia pensare più positivo..

    • Ciao Andreas,

      la distanza è sempre un grande ostacolo per la relazione, ma nel vostro caso, da quel che scrivi, credo ci siano elementi che in una certa misura potrebbero darvi la forza per vincere anche questa sfida. Uno su tutti è la tua consapevolezza nel portare avanti le tue scelte personali, perché forse in futuro sarebbe per te deleterio aver dovuto rinunciare a qualcosa di importante, ma anche il fatto che abbiate già superato insieme momenti difficili. Cercate di concentrarvi sulle cose che oggettivamente potete controllare, sapete di amarvi e sapete anche che il periodo di lontananza durerà un anno. Un anno non è poco, ma avete una data da cui poter contare i giorni. Molto dipenderà dalla maturità che il vostro rapporto mostrerà di avere e da quanta fiducia avete l’uno nell’altra.

  75. Ciao Armonia.
    Vorrei raccontarti la mia storia.
    Ho 33 anni.
    Lui ne ha 49.
    Abbiamo avuto un rapporto a distanza durato 6 mesi.Ci dividevano 100 km di distanza.
    Mi ha lasciata lui,dicendo che deve riflettere e che gli devo dare del tempo per pensare.
    Tutto tramite whatsapp,nemmeno a voce.Quel giorno ,quando ha scritto sms su whatsapp,doveva venirmi a trovare dopo 15 giorni che non ci vedevamo!Me l’ha scritto all’ultimo momento,ci speravo che venisse.Io ho reagito malissimo,scrivendogli sempre via whatsapp,che può riflettere,ma che io d’ora in poi mi considerò libera.Poi nell’sms successivo gli ho augurato buona fortuna per tutto,che sono stata bene con lui questi 6 mesi.Nel terzo e l’ultimo sms gli ho scritto:”L’amore andato in cenere” come nella canzone di Gianna Nannini.Io e lui condividevamo spesso le canzoni e i video vari eccetera.Da lì è passato più di 1 mese e non l’ho più sentito.Io ho paura a ricercarlo e sono entrata nel PNC totale e non so come uscirne.Per orgoglio,e timore che non mi risponde,ho paura a chiamarlo.L’sms mi sembra riduttivo.é successo il tutto il22 novembre.Sono passate le feste di Natale e Capodanno e lui non mi ha fatto gli auguri e neanch’io a lui.Considerata la distanza,forse ho fatto male a entrate nel pnc.Non so che fare ora.Tutti mi dicono di lasciar perdere,che lui non era innamorato di me,se no-mi avrebbe ricercata.Devo lasciare andare tutto così?Senza spiegargli nemmeno cosa provo e quanto ho sofferto.Forse lui ha già un’altra,o ce l’aveva il giorno in cui non è venuto a trovarmi.Secondo te,lo posso ricontattare fra qualche mese,o meglio lasciar perdere?Io mi ero innamorata di lui,ma lui,probabilmente-no.Infatti si è tirato indietro quando gli avevo accennato che provavo dei sentimenti per lui e che non potevo più considerarlo come un passatempo.Lui mi ha sempre detto che gli piacevo,ma niente di più…Lo penso sempre e mi manca.Premetto che all’inizio della nostra storia a distanza,mi aveva chiesto di trasferirmi da lui,ma forse per scherzo,io avevo detto di sì.Lui non sarebbe mai potuto trasferirsi nella mia città,in quanto è separato con 2 bimbe piccole,che vede spesso e non può allontanarsi da loro.Io invece sono una madre single di un bimbo di 5 anni e non posso muovermi da Milano,in quanto ho i genitori che mi aiutano.Lui invece sta in provincia di Biella,in un paese sperduto e vive in una casa di campagna isolata.Io non ho un lavoro,l’avevo perso da poco,lui lavora part-time,con 2 figlie da mantenere.Un casino pazzesco.Secondo me ha deciso di mollare il colpo per tutte queste ragioni e,forse,perchè non mi amava abbastanza.é una situazione molto complessa.Per favore,rispondimi,Armonia.Dammi il tuo parere sincero.Se vale la pena ricercarlo oppure no.Lui,secondo me,non si farà più vivo.Ha deciso e basta.Lui è una persona molto orgogliosa e non ammette i suoi sbagli per nulla al mondo.Secondo me,non farà il primo passo.Scusa se sono stata così prolissa,ma ti volevo spiegare tutti i dettagli della storia…

    • Si effettivamente è una situazione complicata, soprattutto perchè quando ci sono i figli si hanno delle priorità diverse. Ma se c’è il vero amore si cerca sempre una soluzione per venirsi incontro e superare il proprio orgoglio, per questo ti invito a leggere il mio ultimo articolo che spero ti possa essere d’aiuto per riflettere amore

  76. Armonia, ho bisogno del tuo aiuto.
    Ho una specie di relazione con questa ragazza che abita piuttosto lontano da me e finalmente dopo un’anno e qualche mese andò a trovarla. il problema sta nel fatto che vorrei tanto farle una sorpresa o qualcosa di carino che la sorprenda. Lei sa che andrò da lei, ma vorrei poterle fare un qualcosa di carino che le rimanga lì e che le ricordi di me.
    Ti prego consigliami tu perchè non ho veramente idea di che cosa fare.

  77. Vorrei fare un appunto, assolutamente non pplemico ma legatp alla mie esperienza. Sono una donna che ha un rapporto a grandissima distanza con un uomo..italia-Australia per capirsi. Ci siamo conosciuti la scorsa estate, io non volevo storie, lui nemmeno perché era in Italia in vacanza x trovarr famiglia ed amici ma a settembre ripartiva. È nata come una cosa goliardica ma ci siamo innamorati follemente. Io sono stata a trivarlo un paio di vokte, lui tornerà in italia definitivamente tra 2 mesi e mezzo. Tutto bene tra noi, è un bel rapporto maturo, con i problemi derivanti dalla distanza. Qui arriva la mia “critica”: non è vero che non c’è routine in un rapporto a distanza! C’è eccome ed è molto più pesante..con i fusi orari e impegni che abbiamo riusciamo a sentirci solo in quei due momenti della giornata, sempre e solo quelli, e tutto diventa piatto, anche se i sentimenti non lo sono. È tutta una procedura, e siamo sempre in momenti opposti della giornata..io vado a letto e lui si alza. Forse per chi riesce a vedersi una volta al mese è diverso, nob lo so..ma per me l aspetto routine c’è eccome ed influisce pesantemente. In più mal sopporto l attesa, per quanto io sua una persona inpegnata e con una ricca vita sociale. Vorrei ritrovare la calma emotiva e non so come arrivare ad agosto. Vorrei una pausa, ma non perché abbia dubbi, ma per la mia pace. Ma lui non vuole.

    • Cara Roberta, ogni rapporto ha le sue complessità e le sue caratteristiche. Se hai necessità di prenderti una pausa, credo sia giusto che tu lo faccia anche per capire se questa routine, che ora sembra infastidirti, poi non ti mancherà!Credo sia un buon banco di prova per la vostra relazione.

  78. Sono una donna di 45 anni da due anni sono separata e ho avuto una relazione di un anno con una persona con due figlie come me talmente tanta la voglia di stare insieme che ci siamo trovati a casa sua perche da me si eracrotta la caldaia e abbismo trascorso un anno di convivenza coi suoi genitori che erano anche i vicini di casa.La mia separazione un po complessa e le varie paure di poter perdere la casa coniugale e il suo atteggiamento di poco rispetto miei confronti mi ha portato ad abbandonarlo e tornarmene a casa mia.Lui mi aiutò tantissimo moralmente con loro abbiamo trascorso bellissime vacanze con il suo camper ma la mia decisione di tornare a casa mia nn l’ha accettata perché nn potevo più servigi per quando aveva le sue figlie ma io sento che lo amo ancora come posso riavvicinarsi a lui?

    • Cara Fedora,sei sicura che lui non abbia accettato l’idea solo per il discorso delle figlie? Magari, questo vostro stare tutti insieme, ha contribuito a costruire un clima famigliare che ha giovato sia a voi due sia alle ragazze. Io gli darei una seconda chance, buttandomi alle spalle tensioni ed errori del passato e concentrandomi solo sul presente. Prova a richiamarlo e a riavvicinarti a lui con dolcezza, questo non significa, ovviamente, fare le valigie e tornare da lui ma semplicemente fargli capire che quello che avevate insieme ti manca.

  79. Ciao Armonia, ti scrivo perchè anche io vivo o perlomeno vivevo una relazione a distanza, io sicilia lui lombardia.
    Ci siamo conosciuti nel 2013 e subito siamo diventati amici fino a quando ad inizio 2015 lui “si dichiara” decidiamo così di sentirci regolarmente per vedere come va e infine nel maggio 2015 lui prende l’aereo e viene in sicilia, per passare un week-end insieme. Va tutto alla grande, e il giorno prima che lui ripartisse mi chiede romanticamente se volessi diventare la sua fidanzata… insomma il sogno di ogni ragazza!. Le cose vanno a gonfie vele, certo la distanza c’è, il lavoro etc etc ma troviamo sempre il modo per skypparci almeno una volta a settimana, i sentimenti si rafforzano sempre più, e oltre ad essere amici, fidanzati riusciamo anche ad essere “complici”. Tutto una meraviglia, fino a quando decido di fare una cosa che mi è costata molto cara… Prima di conoscere lui stavo con un ragazzo che sparì letteralmente senza dire una parola, inutile dirlo, ne soffrii moltissimo ed è proprio a causa di quella esperienza, per paura, per insicurezza, convinsi una mia cara amica di contattarlo su facebook per vedere se veramente lui tenesse a me op no. Lui effettivamente rispose che era felicemente fidanzato, che non voleva conoscere nessuno, e che stava bene così. Io ero al settimo cielo, finalmente una persona di cui potevo fidarmi al 1000%, ma si sa, le cose prima o poi ritornano sempre, e infatti, non so come, lui scopre tutto.. Era furioso, cercai di calmarlo dicendogli che non ne sapevo nulla, che la mia amica aveva agito così solo per proteggermi da un’altra delusione, ma nulla, mi dice sempre che l’amore c’è ma non riesce più a fidarsi di me, gli manco, a modo suo mi cerca, ma niente di più. Non abbiamo alcun tipo di contatto da febbraio di quest’anno. Io, per ragioni di lavoro, a fine giugno e poi a fine luglio sarò a Roma.. Ho pensato: “Santo cielo una volta giunta a Roma, prendo per il primo treno e vado da lui, almeno faccia a faccia potrò dirgli la verità, il motivo che mi ha spinta ad agire in quel modo stupido”…. Armonia, secondo te dovrei farlo o sarebbe ancora peggio? cosa posso fare per riparare tutto questo? Io tengo a lui più di quanto lui pensi e probabilmente anche lui…

    • Mia cara, scusa la sincerità ma come motivazione per troncare una relazione mi sembra un po’ “timida”. Sicuramente ha ragione ad essersi risentito per questa tua “prova”, non è bello essere praticamente attirato in una trappola. Ma è anche vero che tutti possono commettere errori e, si….credo che andare da lui e rivedervi possa essere un modo per provare a superare qualsiasi fraintendimento o problema. Fammi sapere!

  80. Ciao Armonia! Io non scrivo per parlare dei miei problemi perche fortunatamente, sto da 6 anni con un ragazzo a distanza e le cose vanno sempre meglio. Abbiamo iniziato questa relazione quando avevo 14 anni e lui quasi 16, ora io ne ho 20 e lui quasi 22. I primi anni (precisamente i primi 3/4) insomma fino ai miei 18 anni, i miei genitori mi permettevano di vederlo solo in estate, perche pensavano che non sarebbe mai durata anche se erano già 4 anni. Volevo contraddire delle cose che tu hai scritto.. Tipo della routine e che non ci si conosce come lo si fa in un rapporto vicino… Bhe io penso che avviene quello che tu hai detto quando alla base di tutto non c’è quella fiducia estrema… Vedi in questi anni a distanza penso che che ho conosciuto meglio lui che chiunque già conosca da anni e che vive vicino a me… E non é vero che la distanza ti fa vedere tutti i lati positivi di lui/lei.. Anzi posso assicurarti che ti mostra il lato peggiore (sempre dopo i primi anni) ti insegna ad ODIARE i suoi difetti, Esatte ODIARE, perche dai, la frase AMO i suoi difetti é una grande cazzata, come puoi amare una cosa che ti da fastidio? Nah, però in compenso, ti insegna ad amare ancora di più i suoi pregi. Perche dico che lo conosci meglio di chiunque altro che vive vicino a me? Sai quella sensazione quando parli con qualcuno e sai cosa sta pensando? Sai quale stronzata sta per dire? E ti viene automatico anticiparlo e dire: Non provarci neanche! E lui ride perche é quello che stava per fare? XD siamo diventati uno la metà dell’altro, i nostri sguardi sono due anni che si incrociano spesso.. A confronto dei 4 a distanza… Diciamo che quelle poche volte che si sono incrociati, ci siamo studiati così tanto, le nostre immagini ce le fissavamo in mente per ricordaci in ogni istante quando ne avevamo bisogno.. E ora che ci conosciamo così bene e tutto fantastico. Noi siamo cresciuti insieme, da quando avevo 14 anni fino ai 20.. Siamo maturati, siamo cambiati, ci siamo pure lasciati dopo 2 anni.. Ma in quel periodo che ci siamo lasciati, continuavamo a parlare tutti i giorni, non riuscivamo a fare a meno dell’altro… Ha fatto male.. Ha fatto malissimo, e ti assicuro.. Ogni litigio banale, la distanza lo amplificava perché ci metteva dentro il nostro dolore… La distanza non é facile e non é per tutti… É per chi ha il coraggio di soffrire… E per chi é consapevole che non basta 1 o 2 anni e vivranno per sempre felici e contenti… Devi essere consapevole che servono anni e anni per conoscerlo davvero… Perche come hai detto tu, non si vive insieme attimo per attimo. Noi stiamo progettando di andare a vivere insieme a settembre, di dire finalmente dopo 6 anni e 7 mesi ADDIO DISTANZA!! Sottolineo che la nostra non era una distanza immensa, io sono di napoli e lui di roma, ma se calcoliamo l’età che avevamo… Cioè già é tanto che per i primi 3 anni mi permettevano di vederlo in estate… E nulla volevo solo contraddire alcune cose che hai detto, per il resto sono d’accordo con te! Ah un’altra cosa, dopo 6 anni, ci vediamo ogni 2/3 settimane… E ti giuro, che il primo giorno che lo vedo dopo queste settimane.. Ho ancora le farfalle che nello stomaco stanno impazzendo… E penso che questo sentimento non cesserà mai 🙂 L’amore vero? Io ci credo, lo sto vivendo, e racconterò ai miei figli che non esiste un amore impossibile… Già.. perche era così che chiamavano il nostro!

    • Ciao Kara dice un detto latino “Nihil difficile volenti” nulla è impossibile per chi vuole davvero raggiungere un obiettivo o, come nel tuo caso,coronare un sogno d’amore!Quindi sono contenta di conoscere la tua storia e goditi la meritata felicità!

  81. Ciao Armonia, mi chiamo Martina. Ho dei problemi con il mio ragazzo praticamente lui studia a Trento ed io abito a latina siamo a 700 km di distanza e praticamente è quasi un anno che solo lui viene da me e fa avanti e in dietro e mi ha detto che si è stufato di muoversi solo lui.ma io vorrei andare a trovarlo spesso con tutto il cuore ma i miei non mi mandano perché hanno paura di mandarmi da sola.sono disperata non so cosa fare.

    • Ciao Martina, dovete avere pazienza e se lui ti vuole bene davvero capirà la situazione rispettando le giuste preoccupazioni dei tuoi genitori.

  82. buongiorno armonia,
    ho bisogno di un tuo suggerimento.un anno e mezzo fa ho conosciuto in chat un ragazzo sei anni più grande di me.abitiamo a 300 km di distanza.all’inizio seppure con tante incertezze h continuato a conoscerlo.era da tanti anni che ero sola non avevo il fidanzato.mi mancava qualcosa nella vita.poi con il passer del tempo ho conosciuto la sua famiglia,suo fratello,i suoi amici scoprendo pcose che non mipiacciono,nel senso persone che non trovo affini a me.per motivilavorativi lui non potra’ postarsi per venire da me ma se decido di continuare questa relazione saro’ io a dovermi trasferire nella sua citta’.in questo momento pero’ a volte mi sento un po’ soffocare.vedoaltri ragazzinella mia citta’ che prima mai si erano avvicinati a me e miverrebbe voglia diconscerli ma sono presa dai sensi dicolpa mi trovoin una situazione ingessata quasi paralizzata direi.il mio ragazzo crede in me in un rogetto serio divita per noi e sta puntando tuttosu di me.gia lo scorso natale voleva regalarmi un anello di fidanzamento che io non accettai perché non mi sentivo pronta per il passo.ormai sono queasi due anni (a novembre che ci onosciamo).che consiglimi dai?cosa dovreifare?grazie

    • Ciao Paola, cerca di capire cosa provi veramente per questo ragazzo. Se decidi di stare con lui lascia perdere chi ha intorno, concentrati solo su voi due. Forse dovreste darvi almeno una chance per conoscervi meglio.
      Altrimenti se non sei sicura e se pensi che non lo ami chiudi con lui, merita di sapere la verità.

  83. Ciao Armonia (:
    Vorrei raccontarti la mia storia, perché ho davvero bisogno di aiuto… Sto malissimo e non ce la faccio più a soffrire così… Volevo chiederti se è possibile raccontarti la mia storia in privato per questioni di privacy…anche perché è molto lunga… Nel caso non fosse possibile, lo faccio qui.
    Grazie in anticipo per la risposta (:

    • Ciao cara purtroppo non do risposte in privato ma se vuoi raccontare a grandi linee la tua storia cercherò di darti il mio consiglio!

  84. Ciao Armonia,
    Sono capitata per caso nel tuo sito.. e leggendo tutte le storie ho pensato:”perché non farlo pure io?!”
    Purtroppo vivo una storia a distanza (700 km ) da quasi 8 anni. Ci siamo conosciuti in una chat..scambiati messenger ( perché a quei tempi c’era solo quello )..ci sentivamo raramente anche perché io ero fidanzata… con il mio ex ragazzo incomincia a nn andare bene e cosi mi inizio a sentire sempre più spesso lui,scambiandoci il numero di tel ( e il mio ex non era geloso..perché lo sapeva che lo conoscevo…). Lui mi stava vicino, mi consigliava…mi piaceva proprio.
    Un giorno grazie al suo aiuto riesco a lasciare il mio ex,che mi trattava sempre peggio…e decido di fidanzarmi con lui… lui non voleva perché si preoccupava della troppa distanza… invece a me piaceva troppo e alla distanza sono più o meno abituata…e poi non pensavo durasse così tanto….
    Per un anno intero, il primo anno, piangevo di continuo perché pensavo al mio ex..perché mi mancava…e lui nonostante tutto stava con me…parlavamo sempre al telefono 3/4 ore al giorno,se non di più…
    Mi sono sentita con altri ragazzi e lui si è arrabbiato ma mi ha perdonata….
    Ora abbiamo 30 anni… lui ha un lavoro a tempo determinato, ci vediamo una volta al mese..a me manca tantissimo,la distanza non la sopporto più, le valigie non le posso più vedere,la stessa cosa vale per i treni😑
    Io vorrei sposarmi ma lui dice che se non ha la situazione economica stabile non mi sposa. Io lo amo,ma mi sono stancata di vivere cosi… 😢 ho pure una situazione particolare in famiglia che non posso spiegare qui… e lui non mi vuole?! Non ho amici…non ho nessuno…ho solo lui e non so che fare ! Gli ho dato tempo fino a fine anno…perché io il prossimo anno desidererei sposarmi (perché forse lo assumono…).
    Cosa devo fare? Non so se essere fredda…se stargli vicino… so solo che non voglio buttare al vento 8 anni…

    • Ciao, capisco la tua esigenza ma sei davvero sicura che tutta questa fretta di sposarti sia solo per il discorso della lontananza? E’ normale che lui voglia andarci cauto, il matrimonio è un passo serio, perchè non provate a vivere insieme per un po’ di tempo e a vedere come va? Nel frattempo entrambi cercate di farvi una posizione lavorativa che vi garantisca un’indipendenza economica e poi progettate il matrimonio..così anche lui sarà più sereno!

  85. Ciao, mi sono trovata qui per caso, dopo un po di anni dal giorno in cui hai scritto questo articolo.
    Sono fidanzata da più di un anno con un ragazzo che presta servizio militare e come puoi immaginare stiamo vivendo a distanza il nostro rapporto..ne io e ne lui siamo mai stati innamorati prima di incontrarci e questa cosa la trovo molto bella, soprattutto il fatto d ribadire a vicenda quanto abbiamo bisogno l’uno dell altro. Siamo entrambi siciliani ma lui appunto sta lavorando a Torino..una grande distanza.
    Cerchiamo di venirci incontro, quando lui non può venire qui, vado io da lui..e quando non sono riuscita a pagare il viaggio da sola (perché di certo, per me che non lavoro, non è semplice dover pagare biglietti aerei quasi ogni mese) lui si è messo avanti ad organizzare tutto lui per me. Ci siamo trovati, la fiducia è la base del nostro rapporto..abbiamo i nostri spazi e non ci vietiamo nulla a vicenda, ovviamente nei limiti 🙂 Abbiamo due anni di differenza, io ho 23 anni e mi sento piccola per vivere tutto questo perché di certo le malinconie non mancano. Parliamo tanto io e lui, ci diciamo tutto..io però cerco di non dirgli troppo spesso delle mie malinconie per non trasmettergli negatività..so quanto sta male quando gli faccio notare tristezza da parte mia. Con il passare del tempo questa distanza comincia a farmi sentire tanto sensibile e ho tanta paura che lui un giorno possa stancarsi di questa situazione. Ne ho parlato con lui e mi ha rassicurata dicendomi che ne morirebbe al solo pensiero di lasciarmi e che devo stare tranquilla perché sono solo paranoie. Io sto facendo l università ma purtroppo prima di ricevere la laurea passeranno ben 2 anni.
    L anno prossimo lui potrebbe tornare qui o forse no..ovviamente gli auguro di passare concorsi per poter restare a lavorare ma di certo ci saranno altri anni a dividerci.
    Ho pensato di trasferirmi e di completare l’università li dove si trova lui..così oltre a non abbandonare i miei sogni, riesco a stare con lui e a vederlo molto più spesso..ma voglio aspettare perché appunto non so se il prossimo anno lui si troverà ancora a Torino. Voglio fare le cose con calma.. tu cosa dici?

    • Ciao Lu, quello che scrivi sulla vostra storia è molto romantico e dolce. E’del tutto normale avere delle paure o insicurezze, ma credo tu possa stare serena anche perchè il tuo lui, da quanto mi scrivi, mi sembra molto dolce e comprensivo. Io ti consiglio di aspettare il naturale evolversi dei fatti, non affrettare nulla vista la vostra giovane età anche per non avere poi rimpianti in seguito. Prosegui con fiducia gli studi e poi in seguito deciderete se è il caso che tu ti trasferisca o meno.

  86. Ciao Armonia. Io e il mio ragazzo viviamo una storia a distanza, lui oggi è tornato qui per il weekend, ma tra pochi giorni dovrà ripartire, poiché studia fuori. Poi purtroppo ci rivedremo tra un mese e mezzo perché avremo gli esami. Ed io ho già l’ansia di quanto sarà lungo e insostenibile tutto questo tempo che non riesco a godermi il momento, proprio ora che è qui, perché sono bloccata da quello che verrà visto che ci siamo gestiti sempre molto bene i tempi e non era mai successo che avremmo dovuto aspettare più di un mese e mezzo. Se riesco a laurearmi per settembre il prossimo anno lo raggiungerei, solo che con il fatto che sento la sua mancanza mi risulta difficile dare il massimo quando sono sui libri e gli esami che avrò in questo lungo mese e mezzo senza di lui sono fondamentali per far si che finalmente si ponga fine a questa distanza. A maggior ragione vorrei godermi questi giorni e passare gli esami nel lungo mese e mezzo che ci dividerà, però la tristezza si sta impossendo di me in modo troppo forte. Aiutami

    • Ok fai un bel respiro e cerca di non pensare troppo, altrimenti ti arrovellerai per una cosa che nell’immediato non puoi cambiare. Soprattutto quando sei con lui, vivi i minuti insieme in modo spensierato, impara a dare un valore importante anche al più semplice secondo senza pensare a quello che accadrà subito dopo…solo così tu e lui vivrete bene la vostra relazione.
      Dammi retta, vale più qualche ora vissuta intensamente insieme che giorni di grigia monotonia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here